Nuovi test fra conferme e smentite

Primarie Usa: Donald Trump si aggiudica due Stati, Bernie Sanders il Michigan

di Paolo Padoin - - Cronaca, Economia, Politica

Stampa Stampa
sanders trump

Bernie Sanders e Donald Trump

WASHINGTON – Ted Cruz vince i caucus repubblicani in Idaho, stando alle proiezioni della Cnn. Donald Trump e’ secondo, ma a distanza.  Trump ha vinto le primarie repubblicane del Michigan, secondo le prime proiezioni. Per lui è la seconda vittoria della serata dopo il Mississippi. «Grazie Mississippi», ha twittato Donald Trump dopo aver vinto le primarie dello stato con un deciso vantaggio su Ted Cruz, arrivato secondo. Staccati John Kasich e Marco Rubio.

Bernie Sanders ha vinto le primarie democratiche in Michigan battendo la rivale Hillary Clinton per una manciata di voti, al contrario di quanto previsto da diversi sondaggi. La vittoria in Michigan del senatore liberal giunge dopo uno spoglio al cardiopalma e viene dichiarata da diversi media americani solo quando il conteggio dei voti e’ quasi ultimato, tanto e’ minimo lo scarto tra i due candidati: Sanders si assesta infatti al 50% e Hillary Clinton e’ al 48% quando il 97% dei voti e’ stato contato. Hillary Clinton vince le primarie in Mississippi: la vittoria in questo Stato La conferma la presa che ha la candidata democratica sull’elettorato afroamericano. In Mississippi sono in palio 36 delegati.

Il test era in Michigan. E se Donald Trump l’ha superato aggiudicandoselo insieme con il Mississippi nel ‘mini super Tuesday’ delle primarie Usa e vincendo cosi’ un’altra battaglia nella guerra dichiarata dall’establishment del partito repubblicano, la vera sorpresa e’ il risultato del candidato democratico Bernie Sanders che conquista lo Stato della ‘Rust Belt’ dopo uno spoglio al cardiopalma e che sconfessa tutte le previsioni di un’altra vittoria per Hillary Clinton. In termini di delegati Hillary e’ ancora in una botte di ferro, mantiene un vantaggio piu’ che comodo, ma il risultato di questa notte ha un significato importante, perche’ spinge Sanders a continuare la sua corsa, a proseguire nel pungolare la frontrunner facendogli dire che vincere quando aveva tutti i sondaggi contro e’ la dimostrazione che il suo messaggio di “rivoluzione politica” risuona ancora forte e chiaro in una campagna che si conferma sorprendente.

La vittoria dei caucus in Idaho da parte di Ted Cruz non ha portato un granche’ in termini di delegati al candidato, ma e’ la conferma che nelle assemblee popolari la campagna del senatore del Texas funziona e gli da’ modo di insistere a proporsi come l’unica possibile alternativa a Trump, tanto piu’ che – un altro deja’ vu – ancora una volta Marco Rubio non vince nulla.

Tag:, ,

Paolo Padoin

Paolo Padoin

già Prefetto di Firenze
paolo.padoin@firenzepost.it

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.