La decisione del Gup, Alessandro Moneti

Firenze, appalti AV: prosciolti Incalza e Mele, dirigenti del Ministero. Rinviata a giudizio Rita Lorenzetti, ex presidente regione Umbria

di Redazione - - Cronaca, Economia, Politica

Stampa Stampa
La talpa della società Condotte

La talpa della società Condotte

FIRENZE – Il gup di Firenze Alessandro Moneti ha prosciolto da tutte le accuse gli ex dirigenti del ministero delle Infrastrutture Ercole Incalza e Giuseppe Mele per il processo sulla Tav a Firenze. Riniata giudizio, invece, l’ex presidente dell’Umbria e di Italferr, Maria Rita Lorenzetti. Il processo comincerà a dicembre.

Venti sono imputati e 6 le società coinvolte tra cui Nodavia e Coopsette. L’inchiesta riguarda l’appalto del tunnel Tav in costruzione a Firenze. Lorenzetti è accusata di associazione a delinquere finalizzata alla corruzione del geologo Walter Bellomo, che faceva parte della commissione Via del Ministero dell’ambiente ed era stato incaricato di indicare la natura delle terre di scavo.

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.