In un'intervista al magazine The House

Migranti, l’arcivescovo di Canterbury: averne timore non è razzismo

di Redazione - - Cronaca, Cultura, Politica, Top News

Stampa Stampa
Justin Welby e Papa Francesco

Justin Welby e Papa Francesco

LONDRA – Avere paura dei migranti e dell’immigrazione non è razzismo: lo ha detto l’arcivescovo di Canterbury, Justin Welby, massima autorità della Chiesa anglicana dopo la regina Elisabetta II, sovrana che tuttavia ha solo un ruolo simbolico di capo della confessione. Parlando con il magazine The House, Welby ha parlato di una paura genuina, che riguarda l’impatto dei flussi sull’edilizia sociale e sul welfare, così come sul lavoro.

«C’è la tendenza a dire che queste persone sono razziste – ha commentato il primate – ma questo è assolutamente oltraggioso. La paura – ha aggiunto Welby – e’ un’emozione valida in un tempo di crisi colossale. Questo è uno dei più grandi movimenti di persone nella storia umana, enorme. Ed essere ansiosi riguardo a questi movimenti è ragionevole». Come riporta la stampa britannica, i commenti di Welby sono stati accolti con grande favore da parte dei pro-Brexit, tutti coloro che nel Regno Unito si battono per l’uscita del Regno Unito dall’Unione europea dopo il referendum che si terrà il prossimo 23 giugno.

Tag:, , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.