Richiesto al governo il rimborso totale

Pensioni, perequazione: al via da Firenze la campagna di Forza Italia

di Redazione - - Cronaca, Economia, Politica

Stampa Stampa
Stefano Mugnai, coordinatore di Forza Italia in Toscana, in Consiglio regionale della Toscana

Stefano Mugnai, coordinatore di Forza Italia in Toscana, in Consiglio regionale

FIRENZE – Scatta la Campagna di Forza Italia per ottenere il rispetto della sentenza della Corte Costituzionale che ha dichiarato illegittimo il blocco delle rivalutazioni pensionistiche praticato dal governo Monti. Il governo Renzi, dice Forza Italia, ha applicato solo un ristoro parziale e molti pensionati sono rimasti indebitamente lesi, da qui la decisione degli azzurri di avviare una campagna sul territorio per spiegare ai pensionati come fare ricorso per avere ciò che gli spetta.

AZIONE COLLETTIVA – Dopo la tappa di oggi a Firenze, la campagna proseguirà con convegni e iniziative anche in altre città italiane. A sottolineare i motivi dell’azione collettiva di pressione sul governo Renzi, tra gli altri, il senatore Enrico Pianetta e il coordinatore regionale della Toscana, Stefano Mugnai, che nei giorni scorsi ha anche presentato una mozione nell’assemblea toscana, riscuotendo anche l’adesione di un esponente del Pd. Ad essere interessata, ha ricordato Mugnai, è una platea di 5 milioni di pensionati, circa un terzo del totale, che percepiscono a partire dai 1400 euro lordi con i quali spesso fungono da ammortizzatore sociale per figli o nipoti senza lavoro o con occupazione precaria.

BERLUSCONI – «Sono grato a tutti voi per il lavoro che state facendo in un territorio come la Toscana e come Firenze in cui non è facile essere azzurri, non è facile essere all’opposizione di un sistema di potere che ormai è consolidato da decenni e che è il sistema di potere della sinistra, che tra l’altro coinvolge ogni aspetto della vita amministrativa, della vita economica, della vita sociale della regione e che certamente non fa bene alla Toscana, ma anzi ne limita le grandi potenzialità e io credo che ne limiti in qualche modo anche la libertà». Lo ha detto il leader di Forza Italia Silvio Berlusconi in una telefonata al convegno di Forza Italia a Firenze sulle pensioni. Dopo aver ringraziato il coordinatore toscano del partito Stefano Mugnai e quello fiorentino Marco Stella, Berlusconi ha aggiunto: «Com’è possibile che una regione come la Toscana, che è una delle più belle, delle più civili, delle più colte d’Italia rimanga per così tanti anni nelle mani della sinistra? Dobbiamo lavorare, dobbiamo farla diventare per noi strategica. Dobbiamo ottenere che quelle che sono le roccaforti della sinistra vengano meno».

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.