Solo una settimana di chiusura per lavori.

Firenze: riaperto il museo delle Porcellane nel giardino di Boboli

di Cristina Degl'Innocenti - - Cronaca, Cultura

Stampa Stampa
Museo delle Porcellane, interno.

Museo delle Porcellane, interno.

FIRENZE – Poco più di una settimana di chiusura per poter intervenire ad una caldaia che assicurava il riscaldamento degli ambienti e il Museo delle porcellane, in Boboli, ha potuto riaprire al pubblico. Il tutto nell’ambito del programma di risanamento degli impianti idraulici del complesso di Palazzo Pitti e del Giardino di Boboli. Porcellane e turisti al caldo in questo finale di inverno e quasi inizio di primavera. Il Museo delle Porcellane non è famoso come gli Uffizi o la Galleria Palatina, ma conserva la suo interno una collezione di porcellane appartenute ai Lorena e ai Savoia. Gli oggetti provengono dalle più celebri manifatture europee. Numerosi i serviti esposti e oltremodo interessante la collezione di tazze e tazzine per prendere il caffè e la cioccolata che nel Settecento andava di moda bere.

Tag:, ,

Cristina Degl'Innocenti

Cristina Degl'Innocenti

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.