Tutta merce vietata nei Paesi Ue

A Firenze e Prato i carabinieri del Nas sequestrano 570 chili di alimenti importati dalla Cina

di Sandro Bennucci - - Cronaca

Stampa Stampa
Carabinieri del Nas

Carabinieri del Nas

ROMA – I carabinieri del Nas di Firenze hanno sequestrato oltre mezza tonnellata di prodotti di origine animale illecitamente importati dalla Cina, rinvenuti in depositi di importatori, grossisti e commercianti, tutti attivi nella distribuzione di derrate alimentari di origine extra Ue, con sedi nelle province di Firenze e Prato. Le indagini dei Carabinieri del Nas, condotte in 23 aziende, hanno permesso di fare emergere un meccanismo per occultare la presenza di materie prime di origine animale provenienti dalla Repubblica Popolare Cinese (carne di maiale, uova di anatra, zampe di pollo, bevande a base di latte, granulato per brodo a base di pollo ed uova) tutte soggette, per motivi sanitari, a divieto assoluto di importazione nella Unione Europea.

Nelle oltre 1.500 confezioni di alimenti sequestrati per un totale di 570 Kg., le società importatrici indicavano in etichetta la presenza delle materie prime vietate mediante l’apposizione di ideogrammi cinesi, riportando in lingua italiana esclusivamente le indicazioni relative agli ingredienti leciti. Denunciati undici commercianti, tutti di nazionalità extracomunitaria, per l’illecita importazione di prodotti di origine animale provenienti dalla Cina, elevate sanzioni amministrative per 15.000 euro circa violazioni in materia di autocontrollo e carenza di requisiti igienico sanitari, e sequestrati 570 Kg. di alimenti vari di cui circa 70 Kg. contenuti in buste anonime e prive di qualsiasi documento idoneo a consentirne la rintracciabilità, per un valore di circa 3.000 euro.

Tag:, ,

Sandro Bennucci

Sandro Bennucci

Direttore del Firenze Post
sandro.bennucci@firenzepost.it

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.