Si tratta di un uomo accusato di truffa

Pisa, avrebbe intascato per 9 anni la pensione della zia deceduta: denunciato dalla Guardia di Finanza

di Redazione - - Cronaca, Economia

Stampa Stampa

finanzaPISA – La Guardia di Finanza di Pisa ha scoperto e denunciato un uomo accusato di incassare dal 2006 la pensione di una zia deceduta, avendo riscosso complessivamente quasi 125 mila euro. E’ quanto emerge dal bilancio sull’attività del 2015 delle Fiamme gialle. Nel 2015 sono stati scoperti 72 evasori totali e denunciate altre 72 persone per reati tributari.

Tra le 72 persone denunciate per reati tributari, 15 sono state segnalate all’autorità giudiziaria per l’emissione di fatture per operazioni inesistenti, 11 per dichiarazione infedele e 43 per omessa presentazione delle dichiarazioni reddituali.

La Guardia di Finanza di Pisa, si legge in una nota, ha «eseguito 136 verifiche fiscali, 217 controlli ai fini Iva e imposte dirette, oltre 3 mila su scontrini e ricevute fiscali per contrastare i fenomeni di evasione diffusa dai quali sono emersi 726 controlli irregolari».

Le fiamme gialle hanno anche individuato «91 soggetti irregolari su ticket sanitari per indebite esenzioni per oltre 10 mila euro». Nell’attività di contrasto alla criminalità organizzata, la finanza ha sequestrato, nel 2015, «beni mobili e immobili per un valore di mercato di circa 250 mila euro nella disponibilità dei componenti di un’organizzazione criminale di stampo mafioso stanziale in provincia di Pisa e specializzata nelle estorsioni e nel traffico di droga» e scoperto «un’organizzazione criminale transnazionale dedita all’esercizio abusivo dell’attività finanziaria e alla truffa (6 persone arrestate, altre 16 denunciate e sequestrati beni per un valore complessivo di circa 11 milioni di euro)».

Tag:,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.