Su segnalazione di un cittadino

Empoli, allarme Arpat: acqua arancione vicino a un’azienda abbandonata

di Redazione - - Cronaca

Stampa Stampa

Approvato il bilancio di esercizio di ArpatEMPOLI  – E’ scattato l’allarme per acqua arancione nelle vicinanze del sito industriale ex Montevivo di Empoli, da decenni in stato di abbandono. Lo fa sapere l’Arpat (Agenzia regionale per la tutela ambientale) in una nota: l’agenzia, secondo quanto appreso, si è attivata su segnalazione di un cittadino. In un canale è stata riscontrata la presenza nelle acque di una concentrazione di ferro superiore di due ordini di grandezza rispetto ai limiti di legge.

Valori oltre misura si rilevano anche per rame, zinco e arsenico, oltre ad alluminio e solfati. La Montevivo produceva acido solforico, perfosfati, solfato di rame e concimi chimici utilizzando come materia prima la pirite. A provocare il
fenomeno alcune piogge consistenti avvenute recentemente. L’esito degli accertamenti è stato riferito alle autorità competenti, tra cui Asl e Comune, al quale è stato proposto di intimare alla proprietà l’immediata messa in sicurezza
ambientale dell’area.

Tag:,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.