Sanzioni aumentate fra il 40 e il 50%

Firenze: porte telematiche, boom di multe. La denuncia dei consiglieri comunali di Forza Italia

di Redazione - - Cronaca, Economia, Politica

Stampa Stampa

Ztl zona traffico limitatoFIRENZE – Potrebbero aver provocato un grave pasticcio, le porte telematiche a Firenze. Lo sostengono i consiglieri comunali di Forza Italia Jacopo Cellai, Luca Tani, Mario Tenerani e Mario Razzanelli, commentando i dati (fonte Polizia Municipale) delle multe registrate nel 2015 per accessi in ztl e in corsie preferenziali: «I numeri parlano da soli: 33.187 sanzioni in più nel 2015 rispetto al 2014, porte telematiche ‘killer’ che incrementano in un anno le sanzioni del 40 e talvolta del 50%, fino ad arrivare alla quota totale di 356.031; per un importo tra i 20 e i 28 milioni di euro sui 52 complessivi di proventi dalle multe. Benvenuti al multificio di Palazzo Vecchio».

Secondo il capogruppo azzurro Jacopo Cellai, spiega una nota, «grazie all’apposizione dei display col semaforo agli ingressi in ztl da me proposta nel 2008, e diventata realtà nel 2011, i numeri delle sanzioni erano andati scendendo negli anni, ma dopo il pasticcio fatto con il settore ‘O’ in Oltrano, nel 2015 sono di nuovo schizzati in alto. Basti un esempio per tutti: il telepass di piazza Tasso, che è passato dalle 4.415 violazioni del 2014 alle 8.335 del 2015, poco meno del 50% in più».

Tag:, , , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.