Parlamento: ecco i redditi dei politici (dichiarazioni 2015) pubblicati sul sito. E quanto guadagnano Matteo Renzi, Denis Verdini, Altero Matteoli, Luca Lotti…

di Redazione - - Cronaca, Economia, Politica, Primo piano, Top News

Stampa Stampa
Aula senato

Aula senato

ROMA – Come avviene regolarmente da anni, sono state caricate sul sito web del Parlamento le dichiarazioni dei redditi dei politici italiani presentate nel 2015 e relative al 2014: sono compresi anche esponenti di governo, tesorieri e dirigenti di partito. Vediamo i principali nomi a livello nazionale e i più conosciuti fra senatori e deputati della Toscana.

PRESIDENTI – La sfida dei redditi fra i due Presidenti del Parlamento è vinta da Pietro Grasso. Il presidente del Senato, infatti, batte nettamente la presidente della Camera, Laura Boldrini. Grasso dichiara come reddito imponibile 352.171 mila euro, mentre il reddito imponibile della terza carica dello Stato risulta essere 137.566 mila euro.

PARLAMENTARI – Resta ‘al top’, come avviene già da anni, Antonio Angelucci, deputato di Forza Italia. L’imprenditore, patron di diverse cliniche private e editore di Libero, dichiara 3.954.097 di reddito imponibile. Tra i ‘paperoni’, dopo l’uscita di scena di Silvio Berlusconi decaduto da senatore nel 2013, figura ancora uno dei suoi legali storici, Niccolò Ghedini: il suo reddito imponibile dichiarato nel 2015 è di 2.323.296. L’ex premier Mario Monti dichiara un imponibile pari a 694.513. L’ex segretario del Pd, Pierluigi Bersani dichiara 147.443. I big grillini ovvero Luigi Di Maio, Alessandro Di Battista e Roberto Fico dichiarano ciascuno 98.471 di reddito imponibile. Molto più ‘ricco’ il loro patron, Beppe Grillo – non ricompreso fra i Parlamentari, ma fra i dirigenti di partito – con un reddito imponibile di 355.247 euro.

CAPIGRUPPO – Il più ricco dei capigruppo è quello di Forza Italia alla Camera, Renato Brunetta, con un reddito imponibile dichiarato nel 2015 di 226.248 euro. Fanalino di coda tra i capigruppo di Montecitorio è il presidente dei deputati Pd, Ettore Rosato, con 90.949 euro. Al Senato, il ‘paperone’ dei capigruppo è Karl Zeller (delle Autonomie) con 450.150 euro. Il piu’ povero e’ il presidente del gruppo Grandi autonomie e liberta’, Mario Ferrara, con 80.648 euro.

GOVERNO – Matteo Renzi, presidente del consiglio, si è … un po’ arricchito, dichiarando un reddito di 107.960 euro rispetto ai 98.961 euro dell’anno scorso. Fra i membri del governo il più ricco risulta Gianluca Galletti: in base alla dichiarazione dei redditi presentata nel 2015 il ministro dell’Ambiente si piazza in testa 126.119 mila euro. Fanalino di coda Maria Elena Boschi, che dichiara un reddito imponibile pari a 96.568. Secondo posto per Giuliano Poletti. Il ministro del Lavoro dichiara nel 2015 122.886 mila euro. Marianna Madia si attesta a quota 98.471 mila euro; Enrico Costa, neo ministro della Famiglia, dichiara 116.665; Angelino Alfano 116.276; è di 101.715 mila euro il reddito imponibile del titolare della Farnesina Paolo Gentiloni; Roberta Pinotti 99.891; il Guardasigilli Andrea Orlando 98.478; Il titolare del dicastero di via XX Settembre Pier Carlo Padoan dichiara 99.427 mila euro; è di 109.216 l’imponibile dichiarato da Federica Guidi; Maurizio Martina 119.450; Graziano Delrio 98.726; Dario Franceschini dichiara 111.308 mila euro; Stefania Giannini 96.699; infine, Beatrice Lorenzin nel 2015 dichiara 98.471 mila euro di reddito imponibile.

NAPOLITANO – Esordio per Giorgio Napolitano nell’elenco delle dichiarazioni dei redditi dei parlamentari e componenti del governo. Presidente della Repubblica fino al gennaio 2015, il senatore a vita dichiara 260.821 mila euro quale reddito imponibile. Tra le ‘postille’ la vendita delle quote sua e di sua moglie Clio di un fabbricato a Capalbio.

TOSCANA – Senatori: tra i senatori toscani più conosciuti Paolo Bonaiuti (AP) ha dichiarato un reddito complessivo pari a 200.235 euro. Valeria Fedeli (PD) 184.603 euro; Altero Matteoli (Fi-Pdl) 134.364; Vannino Chiti (PD) 100.436; Denis Verdini (Ala) 85.870, Riccardo Nencini (Aut, Psi, MAIE) 98.282.

Quanto ai deputati toscani, ecco un elenco significativo: Luca Lotti, braccio destro del premier Matteo Renzi, (PD) 98.517, David Ermini (PD) 98.027; Dario Parrini (PD) 95.768; Alfonso Bonafede (M5S) 125.657; Maurizio Bianconi (Misto – Conservatori e riformisti) 172.748; Massimo Parisi (Misto – Alleanza liberalpopolare e altri) 98.471.

Chi vuol saperne di più ha la possibilità di cliccare sul sito www.parlamento.it, sotto la voce anagrafe patrimoniale (posta in evidenza in alto a destra).

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.