Dolore e cordoglio per Valentina Gallo, Elena Maestrini, Lucrezia Borghi

Strage di Tarragona: Firenze, Gavorrano, Greve in Chianti in lutto per la morte delle studentesse Erasmus. Betori: La Chiesa toscana piange

di Redazione - - Cronaca, Cultura, Politica, Primo piano, Top News

Stampa Stampa
Spagna, il pullman ribaltato in cui hanno perso la vita le studentesse Erasmus

Spagna, il pullman ribaltato in cui hanno perso la vita le studentesse Erasmus

FIRENZE – Lutto in Toscana per la morte di Valentina Gallo, 22 anni, di Firenze, Elena Maestrini, 21 anni, di Gavorrano (Grosseto) e Lucrezia Borghi, 21 anni, di Greve in Chianti: le tre studentesse della Scuola di Economia e Management dell’Università di Firenze vittime di uno spaventoso incidente stradale, domenica 20 marzo, a Tarragona, in Catalogna (Spagna), dove stavano svolgendo con borse di studio il progetto Erasmus. «E’ un giorno di dolore e una pena indicibili – commenta il presidente della Toscana Enrico Rossi –. Da questa tragedia la Toscana è stata colpita duramente e la Regione ha deciso di listare a lutto le proprie bandiere».

Valentina Gallo, 22 anni

Valentina Gallo, 22 anni

FIRENZE – Bandiere in segno di lutto sono state esposte a Palazzo Vecchio e a Palazzo Medici Riccardi. «E’ un giorno di improvviso e profondo dolore per la città di Firenze che abbraccia la famiglia di Valentina. Ai suoi cari e al rettore dell’Università esprimo il mio personale cordoglio», ha commentato il sindaco Dario Nardella. Il Consiglio comunale, in programma lunedì 21 marzo, è stato rinviato alla mattina del 22 marzo in segno di lutto e si aprirà con un minuto di silenzio dedicato alle tre giovani. Annullate oggi tutte le conferenze stampa in programma. Valentina Gallo era «una ragazza gentile, dolce, sempre educata, con il sorriso sul volto» la ricorda la signora Estella, titolare del bar sotto l’abitazione della giovane, in via dello Statuto.

Lucrezia Borghi

Lucrezia Borghi, 21 anni

GREVE IN CHIANTI – Bandiere listate a lutto e a mezz’asta anche a Greve in Chianti, la cittadina dove viveva Lucrezia Borghi che avrebbe compiuto 22 anni a ottobre prossimo. Per il giorno dei funerali – la data ancora non c’è -, il Comune ha stabilito che i negozi dovranno stare chiusi. «Lucrezia – spiega il sindaco Paolo Sottani – ha lasciato un vuoto immenso. Siamo vicini alla famiglia». «Ci aveva telefonato dicendo che stava bene a Barcellona però senza dirci altro – racconta il nonno Franco Borghi, 83 anni -. Ma tanto si sapeva che per Pasqua sarebbe rientrata a casa e l’avremmo vista. Invece non tornerà più. Siamo disperati. Sappiamo solo che è morta con le sue amiche con cui studiava».

Elena Maestrini, 21 anni, era di Gavorrano, in provincia di Grosseto

Elena Maestrini, 21 anni

GAVORRANO – Bandiere a mezz’asta al Comune di Gavorrano ma anche in altri paesi della Maremma – e nel capoluogo Grosseto – per la morte di Elena Maestrini. A Grosseto, un minuto di raccoglimento prima della seduta del consiglio comunale. I Comuni di Roccastrada e Capalbio hanno abbrunato le bandiere sui municipi. A Gavorrano tutti gli eventi istituzionali previsti oggi sono stati rimandati a data da destinarsi. Nella frazione di Bagno di Gavorrano vicini di casa, amici e parenti si sono chiusi nel più assoluto riserbo. L’amministrazione comunale «ha proclamato il lutto cittadino per il giorno in cui si celebreranno le esequie e l’esposizione delle bandiere a mezz’asta fino a quel momento».

LA CHIESA TOSCANA – L’arcivescovo di Firenze, cardinale Giuseppe Betori, a nome anche di tutti i vescovi della Toscana riuniti in assemblea, ha espresso cordoglio per le giovani vittime dell’incidente avvenuto in Catalogna. «Partecipiamo al profondo dolore ed esprimiamo la nostra più affettuosa vicinanza alle famiglie colpite – scrive Betori – Assicuriamo la nostra preghiera perché il Signore consoli i genitori e dia conforto ai loro cari in questo momento terribile».

 

 

Tag:, , , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.