Esplosione anche nella stazione del metro di Malbeek

Bruxelles: attentato all’aeroporto di Zaventem. Esplosioni e spari: 26 morti e oltre 130 feriti

di Paolo Padoin - - Top News

Stampa Stampa

zaventem1

BRUXELLES –  Una doppia esplosione è avvenuta questa mattina verso le ore 8 nella sala d’attesa delle partenze dell’aeroporto Zaventem di Bruxelles, vicino al banco dell’American Airlines. Almeno una persona è morta e numerose altre sono rimaste ferite, secondo il primo bilancio ufficiale della polizia. Per i media locali, invece, sarebbero già 11 le vittime e 25 i feriti. L’ipotesi di un attentato non è né confermata né smentita. Le autorità hanno chiesto alla popolazione di non recarsi allo scalo.La polizia sta evacuando l’aeroporto, che è stato chiuso. Il traffico in partenza e arrivo è stato bloccato e l’accesso è consentito solo ai servizi di emergenza. Alcuni testimoni hanno sentito alcuni colpi d’arma da fuoco prima delle esplosioni e un uomo urlare in arabo. Il livello di allerta è stato elevato a 4, il massimo previsto nel Paese.L’ambasciata d’Italia a Bruxelles ha invitato i connazionali a evitare l’aeroporto di Bruxelles, dopo le due esplosioni che questa mattina hanno investito lo scalo. E’ consigliato di evitare di prendere voli dall’Italia per Bruxelles, ha aggiunto la sede diplomatica sul proprio account Twitter.«Ero in coda per la registrazione e ho sentito un’esplosione. Ho visto il fumo, ho visto gente correre in preda al panico verso l’uscita. C’è stata una seconda esplosione molto più vicina a me», ha detto un testimone a Bel RTL.«Tutti hanno lasciato l’aeroporto in preda al panico, la maggior parte delle persone hanno lasciato il loro bagaglio. Le auto sono state evacuate», ha riferito la fonte citata da Derniere Heure.Numerosi agenti di polizia e ambulanze si sono recati sul posto.

Le immagini mostrate sui social network dai testimoni mostrano persone ferite, insanguinate e in fuga intere sale devastate, un soffitto crollato e dense colonne di fumo nello scalo.

 

AGGIORNAMENTO delle 9,40: Fonti ospedaliere parlano di 10 morti e 30 feriti. E’ stata udita un’esplosione anche alla fermata della metropolitana di Bruxelles, Malbeek; la metro è chiusa. La città è bloccata, l’esercito in strada, il traffico completamente paralizzato.

AGGIORNAMENTO DELLE 11,15: Stanno tutti bene i sei dipendenti della Regione Toscana e uno stagista che si trovano per lavoro a Bruxelles. E’ quanto si apprende dalla Regione: nella sede, che si trova nel quartiere comunitario in piazza Schumann, ci sono attualmente il dirigente, una dipendente e lo stagista. «A loro – spiegano dalla giunta – è stato chiesto di non uscire, di rimanere nel palazzo. Gli altri, al momento degli attacchi terroristici, stavano andando a lavoro ma sono stati invitati a tornare a casa».

AGGIORNAMENTO DELLE 12,30: Il bilancio provvisorio degli attentati di Bruxelles è di 26 morti e oltre 130 feriti, di cui parecchi in gravi condizioni. Il ministro belga della Sanità, Maggie de Block, ha detto che all’aeroporto sono rimaste uccise 11 persone e ferite 81. Mentre per quanto riguarda la metro Malbeek, la società dei trasporti della città (Stib) ha detto che ci sono 15 morti e 55 feriti.

 

 

 

Tag:, , ,

Paolo Padoin

Paolo Padoin

già Prefetto di Firenze
paolo.padoin@firenzepost.it

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.