Nel corso di un incontro con l'Associazione Stampa Toscana

Firenze, sicurezza: il Questore Raffaele Micillo, i cittadini siano sentinelle delle città

di Redazione - - Cronaca

Stampa Stampa
Nella foto, l'incontro dei giornalisti in Questura: da sinistra Leonardo Roselli, Tommaso Galligani, Silvia Gigli, il questore Raffaele Micillo e Sandro Bennucci (Foto Palinko)

Nella foto, l’incontro dei giornalisti in Questura: da sinistra Leonardo Roselli, Tommaso Galligani, Silvia Gigli, il questore Raffaele Micillo e Sandro Bennucci (Foto Palinko)

FIRENZE – Un appello ai cittadini affinché, pur non rinunciando alla loro vita di tutti i giorni, si facciano sentinelle delle città, segnalando alle forze dell’ordine situazioni sospette. A lanciarlo, all’indomani degli attacchi di Bruxelles, è stato il questore di Firenze Raffaele Micillo, questa mattina nel corso di un incontro con il presidente dell’Associazione Stampa Toscana, Sandro Bennucci (che è anche direttore del nostro giornale, Firenze Post), e una delegazione del gruppo cronisti toscani, guidata dalla presidente, Silvia Gigli.

«La delegazione sindacale – spiega l’Ast in una nota – è andata a portare gli auguri di Pasqua a Micillo, e anche il ringraziamento per la concreta collaborazione data in questi anni alla stampa dal questore che il primo aprile lascerà l?incarico per la pensione, che ha già deciso di godersi a Firenze». Nel corso dell’incontro si è parlato a lungo dell’allarme terrorismo. Le forze dell’ordine, ha detto Micillo, terranno in grande considerazione ogni segnalazione fatta dai cittadini nel comune interesse pubblico.

 

Tag:, ,

Commenti (1)

  • Pierluigi

    |

    Quando facevo la sentinella vera, negli anni ’50, avevo il Garand con il colpo in canna.

    Rispondi

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.