In vista di possibili, nuovi atti istruttori

Monte dei Paschi di Siena, morte di David Rossi: la procura ordina la riesumazione della salma del giornalista

di Redazione - - Cronaca, Economia

Stampa Stampa
David Rossi, ex capo area comunicazione di Mps

David Rossi, già capo area comunicazione di Mps, morì il 6 marzo 2013

SIENA – Una decisione attesa, la cui ipotesi circolava da qualche giorno. La procura della Repubblica di Siena ha disposto la riesumazione della salma di David Rossi, ex capo area comunicazione di banca Mps morto il 6 marzo 2013. E’ stata la stessa procura a rendere nota la decisione con un comunicato. «Nell’ambito del procedimento inerente la morte di David Rossi – si legge nella nota – la Procura della Repubblica di Siena ha ritenuto necessario, al fine di completare gli accertamenti, disporre la riesumazione della salma oltre a procedere ad ulteriori atti istruttori. La irripetibilità di taluni dei predetti atti ha determinato la necessità di avvisare le persone offese del compimento degli stessi al fine di consentire l’esercizio dei diritti loro concessi dalle norme processuali».

«Era quello che ci aspettavamo», è stato il commento di Luca Goracci, legale della famiglia Rossi. Era stato Goracci a chiedere la riapertura dell’inchiesta sulla morte di Rossi: secondo il legale, sarebbe stato ucciso almeno da due persone. A novembre scorso la decisione della procura di far ripartire le indagini, sulla base di tre perizie tecniche presentate dall’avvocato: una grafologica, una medico legale e una dinamica fisica sulla caduta del corpo dal terzo piano di Rocca Salimbeni. Inizialmente la procura aveva chiesto e ottenuto dal gip l’archiviazione dell’inchiesta ritenendo che Rossi si fosse suicidato.

 

 

Tag:, ,

Commenti (1)

  • Pierluigi

    |

    Quando ci sono dei casi di morte minimamente sospetta, come questo, si dovrebbero completare le indagini in tempi brevi.6

    Rispondi

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.