Il risultato dell'esame del medico legale

Firenze, l’autopsia su Sofia conferma: la bambina di Reggello è morta per ipotermia

di Redazione - - Cronaca, Primo piano, Top News

Stampa Stampa

Ospedale Meyer Firenze

FIRENZE – E’ morta per ipotermia la bimba di 18 mesi ritrovata domenica mattina, insieme alla nonna, Morena Ghinassi, di 63 anni, in un canalone di un bosco di Reggello. La sera precedente la donna si era persa durante una passeggiata con la piccola. E’ quanto stabilito dal medico legale che oggi ha effettuato l’autopsia disposta dal pm di Firenze Andrea Cusani che ieri aveva aperto un fascicolo, senza indagati, dopo la morte della bimba avvenuta nella tarda serata di martedì. Dopo questo adempimento i genitori potranno fissare il funerale.

Le sue condizioni erano apparse gravissime fin dal ritrovamento all’alba di domenica: l’allarme e le ricerche erano scattate la sera precedente. Per due giorni all’ospedale pediatrico Meyer di Firenze i medici hanno fatto l’impossibile prima di dover avviare, martedì, l’accertamento di morte cerebrale e poi dichiarare il decesso in tarda serata. La notte trascorsa al freddo, nel carrettino dove era stata ritrovata dai volontari, dai vigili del fuoco e dai carabinieri, aveva causato troppi danni ai suoi ancora fragili organi.

La nonna è ancora ricoverata all’ospedale di Careggi per un trauma cranico e varie ferite da caduta, oltre a un forte stato di choc che, fino ad oggi, le avrebbe impedito di fornire un’esatta ricostruzione di quanto successo.

Tag:, , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.