I resti saranno trasferiti a medicina legale

Fiesole: cadavere di un uomo trovato nel bosco dai frati del convento di San Francesco

di Redazione - - Cronaca

Stampa Stampa
Istituto Medicina Legale Careggi

L’Istituto di Medicina Legale, a Careggi

FIRENZE – E’ irriconoscibile dai resti. Così il cadavere di un uomo in avanzato stato di decomposizione è stato trovato stasera, poco dopo le 19.30, in un bosco sotto il promontorio di Fiesole. A trovarlo sono stati alcuni frati del convento di San Francesco
che stavano cercando alloro e spezie.  Sono stati loro ad avvertire i carabinieri: secondo le prime informazioni sul corpo, era in una posizione abbastanza naturale, non ci sarebbero segni di violenza.

Potrebbe essere quello di un senza fissa dimora che, probabilmente, viveva poco lontano, in una specie di grotta. L’uomo potrebbe essere caduto e scivolato nel terreno scosceso e in salita. Nella grotta i militari hanno trovato tabacco, varie bottiglie, un giaciglio e altri strumenti che fanno presumere l’uomo vivesse lì da solo o con altre persone.

Il bosco, che si trova proprio sotto il monumento ai tre carabinieri uccisi il 12 agosto 1944 dai tedeschi ai quali si erano consegnati per salvare 10 civili, è difficilmente accessibile: vi si arriva solo dal parcheggio del vicino seminario arcivescovile. Sul posto anche la sezione rilievi e il nucleo investigativo dei carabinieri di Firenze. Il magistrato di turno ha disposto che i resti vengano trasferiti a medicina legale.

Tag:, , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.