Il calendario lungo degli appuntamenti

Week end del 27 e 28 marzo (Pasqua e Pasquetta 2016) a Firenze e in Toscana. Aperti Uffizi, Accademia, Bargello. Poi concerti, teatri, eventi

di Roberta Manetti - - Cronaca, Cultura, Economia, Top News

Stampa Stampa
Bargello

Il Palazzo del Bargello, il cui bellissimo Museo resterà aperto nel giorno di Pasqua

FIRENZE – Per i fiorentini che non andranno ad affollare autostrade e ferrovie, non mancano le occasioni culturali e ricreative in città, anche se in qualche posto avranno da contendersi lo spazio coi turisti; come sempre nei fine settimana lunghi, il trucco per evitare le file è guardare soprattutto alle mete meno battute o prenotare per tempo (055-294883) l’ingresso in quelle più gettonate, se ci si vuole accompagnare qualche parente o amico in visita.

Domenica 27 marzo alle 11 in Piazza Duomo tradizionale Scoppio del Carro. Il Brindellone, trainato da buoi di pura razza chianina infiocchettati e infiorati, parte alle 10 da Porta al Prato, con corteo di sbandieratori, tamburini e figuranti in costume rinascimentale. Curiosità: uno scoppio del caro domenica 27 c’è anche a Figline Valdarno (Piazza Marsilio Ficino) e a Greve in Chianti (Piazza Matteotti), mentre alla Rufina lo fanno sabato 26 (Piazza umberto I).

Musei – Domenica 27 marzo, giorno di Pasqua,  i musei statali fiorentini, compresi Uffizi, Galleria dell’Accademia e Bargello, osserveranno il normale orario d’apertura dei giorni festivi. Per il giorno di Pasquetta (28 marzo), grazie all’accordo raggiunto tra la Direzione delle Gallerie degli Uffizi e le rappresentanze sindacali, saranno aperti straordinariamente gli stessi Uffizi dalle 8.15 alle 18.50; il Giardino di Boboli, il Museo degli Argenti e la Galleria del Costume dalle 8.15 alle 18.30. Da segnalare l’apertura del Museo di San Marco nella mattina del giorno di Pasquetta, con la possibilità di poter accedere alla Sala Greca, solitamente chiusa al pubblico, dove sono conservati i codici miniati non esposti nella Biblioteca dì Michelozzo e le collezioni di maioliche antiche, e dotata di uno splendido soffitto del Quattrocento. La lista completa dei musei aperti in Toscana è consultabile sul sito del Polo Museale.

Mostre – Ecco l’elenco delle principali mostre in corso nel periodo pasuqale in Toscana. A Firenze: «Da Kandinsky a Pollock. La grande arte dei Guggenheim» (Palazzo Strozzi, fino al 24/7); «Fece di scoltura di legname e colorì’. Scultura lignea nel Quattrocento» (Galleria degli Uffizi, 400. Fino al 28/8); «Andy Warhol fotografato da Aurelio Amendola» (Uffizi, fino al 4/4); «Federico Barocci disegnatore. La fucina delle immagini» (Uffizi, Gabinetto dei disegni e delle stampe, fino al 3/4); «Firenze Capitale. I doni e le collezioni del Re» (Palazzo Pitti, fino al 3/4); «Carlo Portelli. Pittore eccentrico tra Rosso Fiorentino e Vasari» (Galleria dell’Accademia, fino al 30/4); «Disegni di Tony Lewis» (Museo Marino Marini, fino al 23/4). Viareggio (LU): «Ottone Rosai. Cartoni dei dipinti murali della stazione ferroviaria di Firenze» (Galleria di Arte moderna e contemporanea. Fino al 3/4); Lucca: «La tela violata». Burri, Castellani, Bonalumi, Manzoni e altri artisti che tra gli anni ’40 e ’60 hanno lavorato al superamento del concetto ‘classico’ della tela ed altri supporti artistici (Lucca Center for contemporary art, fino al 19/6).

Finaz e I matti delle giuncaie – All’Auditorium FLOG (Via M. Mercati 24/B, Firenze; infoline 055-487145 / 490437; apertura 21.30) sabato 26 dalle 21.30 per “Saturday Rock Fever” doppio concerto con I matti delle giuncaie, alfieri dell’Hard Folk italiano, e il co-fondatore/chitarrista della Bandabardò, l’ottimo Finaz, gli uni e l’altro sul palco a presentare i nuovi dischi. Segue ROCKDANCE con LUCILLE + Dr. LORENZ Djs. Ingresso 8 / 5 euro.

«L’italiana in Algeri» – All’Opera di Firenze (Piazzale Vittorio Gui) sabato 26 alle 20 ultima replica de «L’italiana in Algeri» di Gioacchino Rossini.

Sorelle MaterassiAl Teatro di Cestello (Piazza Cestello, Firenze) sabato 26 alle 20.45 va in scena «Sorelle Materassi», tratto dal famoso romanzo di Palazzeschi. Regia di M. Ancillotti.

Diana Winter e gli EuroTunz – Al Combo Social Club (Via Mannelli 2, Firenze) sabato 26 dalle 22 si esibisce gratis la talentuosa cantautrice e chitarrista Diana Winter, mentre domenica 27, sempre dalle 22, si smaltiscono colombe e uova di Pasqua ballando con la dance anni ’90 suonata dal vivo dagli EuroTunz (ingresso 5 euro).

Party CocoonDomenica 27 marzo dalle 22 all’Obihall (Via Fabrizio De Andrè angolo Lungarno Aldo Moro) festa della della Cocoon, la storica label fondata dal capostipite della techno Sven Väth; alla consolle Ilario Alicante, coadiuvato da Carola Pisaturo. Euro 20 in prevendita (boxol).

All’omra del Cupolone – Lunedì 28 alle ore 16.30 la Cooperativa Archeologia propone il tour «Nati all’ombra del cupolone», percorso per le vie del centro storico di Firenze fra aneddoti e curiosità, tesori artistici e usi e costumi della città di un tempo: ; si scoprirà dove sia il cardine della Porta San Simone che faceva parte della cinta muraria medievale di Firenze, dove sia nato il modo di dire toscano “fare le bizze”, cosa sia “l’acculata” (durata itinerario 3 ore; prezzo 16 / 14 / 8 euro; prenotazione obbligatoria a turismo@archeologia.it).

VINCI

Jazz & social food – Lunedì 28 marzo al circolo Arci di Petroio per la manifestazione “Oh per jazz” aperitivo e cena dalle 19 con introduzione al concerto a cura di Massimo Giannini e Francesca Pizzo, poi alle 21 suona il «Tuscany Sax Quartet» con Riccardo Guazzino, sax soprano; Sandro Tani, sax alto; Giovanni Baglioni, sax tenore; Omar Daini, sax baritono; Gianni Cerrone, batteria (via Villa Alessandri, Petroio, Vinci; ingresso libero; si paga solo la cena; prenotazione consigliata; 3470572392). Un progetto di “social food” cui lavorano persone con disabilità affiancate da professionisti e volontari.

PISA

Coro pop in Piazza dei CavalieriSabato 26 marzo 2016 alle 21 nell’ambito delle Celebrazioni del Capodanno Pisano la Scuola di Musica “G. Bonamici” di Pisa presenta il concerto del “Libero Coro Bonamici” in Piazza dei Cavalieri. Non polifonie antiche, ma rivisitazioni per coro dei successi pop italiani e internazionali. Ingresso libero.

LUCCA

Messa di Pasqua con musica – Messa di Pasqua al Convento dell’Angelo alla presenza dei Padri Passionisti e dei musicisti e cantanti dell’Accademia di Montegral diretti dal Maestro Gustav Kuhn. Durante la liturgia verranno eseguite opere di  A. Vivaldi, G.F. Haendel, C. Franck, G. Rossini, A. di Montegral, G. Bizet, J.F. Bach, W.A. Mozart e G. Puccini. Sarà disponibile un servizio navetta gratuito con partenza dietro il parcheggio del teatro di Ponte a Moriano (LU) dalle ore 9 in poi e ritorno dalle ore 11.30 in poi. La Messa è alle 10.30.

Tag:, , , , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.