La denuncia del sindacato Uil

Pisa: agente penitenziario aggredito col bastone da un detenuto

di Redazione - - Cronaca

Stampa Stampa
Il carcere Don Bosco di Pisa

Il carcere Don Bosco di Pisa

PISA – Un agente della polizia penitenziaria è stato lievemente ferito ieri dopo essere stato aggredito senza apparente motivo da un detenuto maghrebino con un bastone rudimentale. Lo denuncia in una nota Nicola Di Matteo, segretario provinciale della Uil Penitenziari. L’episodio, spiega il sindacalista, è avvenuto in uno dei peggiori piani della sezione detentiva Giudiziario. «Ogni giorno – aggiunge Di Matteo – nelle carceri italiane si registrano fatti di inaudita violenza.

Lo stesso sovraffollamento delle celle, che da Roma si vuole per superato è, invece, tuttora presente. Basti pensare che ieri a Pisa si contavano circa 280 detenuti, contro una manciata di poliziotti penitenziari del turno serale (meno di 10), ad assicurare l’ordine e la sicurezza dell’intero istituto.  Al di là degli slogan, il mondo delle carceri non riscuote alcun interesse tra i politici e nel Governo, infatti ciò che ci preme esprimere è la solidarietà piena all’ennesimo poliziotto penitenziario aggredito a Pisa e soprattutto il coraggio che lo stesso ha manifestato, ponendosi da scudo ed evitando che il detenuto potesse colpire altri detenuti, solo il pronto intervento dei colleghi ha evitato ulteriori conseguenze».

Tag:, , , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.