L'accusa: resistenza e lesioni a pubblici ufficiali e danneggiamento aggravato del bus

Pistoia: dà fuoco a un autobus per scaldarsi nella notte. Arrestato un marocchino irregolare

di Redazione - - Cronaca

Stampa Stampa

copit

PISTOIA – E’ entrato nella notte in un autobus di linea che era parcheggiato nel deposito Copit di San Marcello Pistoiese (Pistoia), forzando una delle portiere e bivaccando al suo interno. Per riscaldarsi poi ha appiccato il fuoco a materiale di scarto, trovato sul posto: il piccolo incendio che è scaturito si è fortunatamente spento da solo danneggiando comunque danneggiato vari sedili, parte della tappezzeria e della pavimentazione del mezzo. L’uomo, un marocchino 35enne, immigrato irregolare e già conosciuto dalle forze dell’ordine, è stato arrestato dai carabinieri dopo aver anche opposto resistenza. Resistenza e lesioni a pubblici ufficiali e danneggiamento aggravato del bus le accuse. Secondo quanto spiegato, al momento dell’intervento dei militari e di un equipaggio del 118 con un medico, ha dato in escandescenze rifiutandosi di uscire dall’autobus dove erano ancora presenti le esalazioni provocate dalle fiamme. Ha quindi aggredito militari e medico con i quali ha ingaggiato una breve colluttazione prima di essere definitivamente bloccato. Prima di essere portato in carcere è stato visitato al pronto soccorso per una lieve intossicazione da fumi. Anche i militari sono dovuti ricorrere alle cure dei sanitari per lo stesso motivo e anche per alcune contusioni ed abrasioni riportate nelle concitate fasi dell’arresto. I danni al mezzo non sono stati ancora quantificati.

Tag:, , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.