Le dichiarazioni del direttore tedesco Schmidt

Firenze, Pasquetta 2016: Uffizi, Accademia, Boboli aperti. Per Pasqua oltre 8mila visitatori

di Ernesto Giusti - - Cronaca, Cultura, Economia, Primo piano

Stampa Stampa

soldaro UffiziFIRENZE – Anche oggi, nonostante il cielo coperto, Firenze è strapiena di turisti.  Grazie all’accordo raggiunto tra la Direzione delle Gallerie degli Uffizi e le rappresentanze sindacali, saranno aperti straordinariamente gli stessi Uffizi dalle 8.15 alle 18.50; il Giardino di Boboli, il Museo degli Argenti e la Galleria del Costume dalle 8.15 alle 18.30. Da segnalare l’apertura del Museo di San Marco, con la possibilità di poter accedere alla Sala Greca, solitamente chiusa al pubblico, dove sono conservati i codici miniati non esposti nella Biblioteca dì Michelozzo e le collezioni di maioliche antiche, e dotata di uno splendido soffitto del Quattrocento. La lista completa dei musei aperti in Toscana è consultabile sul sito del Polo Museale.

«Ieri agli Uffizi abbiamo avuto quasi ottomila accessi, al giardino mediceo di Boboli 7100; oggi più o meno ci aspettiamo le stesse cifre, nonostante il tempo non favorevole». Lo ha detto, in collegamento con Unomattina, il direttore della Galleria Eike Schmidt. Schmidt ha anche spiegato che tra questi visitatori ci sono “tanti italiani: ieri, mentre facevo un giro della galleria, quelle italiane erano la maggioranza delle voci che ho sentito. La
maggioranza dei visitatori ‘pasquali degli Uffizi sono italiani».

Il direttore ha poi parlato delle prenotazioni online, con misure antibagarinaggio, anche digitale, un fronte su cui stiamo facendo dei progressi.
Rispondendo alle domande, ha espresso la sua opinione in merito alla provocazione del critico Vittorio Sgarbi che ha lanciato l’idea di garantire accesso gratuito in tutti i musei italiani. «In linea di principio è una buona idea, ma non lo è adesso – ha sottolineato – e non la si può certo fare da un giorno all’altro perché gli italiani si troverebbero a pagare i turisti da tutto il mondo e questo non sarebbe giusto. Forse tra 20 anni con un altro sistema di finanziamento?».

Ci sono stati ritocchi alla sicurezza agli Uffizi? «Senz’altro ma non sono divulgabili; quello che si può vedere è una presenza dell’esercito ed anche dei carabinieri qui». Lo ha detto, intervistato in collegamento con Unomattina dal piazzale degli Uffizi, a Firenze, il direttore della Galleria Eike Schmidt.

Tag:, ,

Ernesto Giusti

Ernesto Giusti

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.