Da 20 anni gli azzurri non perdono con i tedeschi

L’Italia in Germania (martedì ore 20,45, diretta su Rai1) per vincere ancora . Bernardeschi nel tridente con Zaza e Insigne

di Ernesto Giusti - - Sport

Stampa Stampa
Federico Bernardeschi: ora cerca una maglia da titolare anche nell'Italia

Federico Bernardeschi: ora cerca una maglia da titolare anche nell’Italia

MONACO DI BAVIERA – Contro una Germania beffata dall’Inghilterra (2-3 nel finale, grazie anche al gol di tacco di Vardy, punta di diamante del Leicester di Claudio Ranieri), l’Italia cerca di confermare quanto di buono ha mostrato nell’amichevole del 24 marzo contro la Spagna. Bella partita, ma pareggio (1-1) assai stretto. Antonio Conte pare intenzionato a ridare spazio ai nuovi. Soprattutto a Federico Bernardeschi, artefice di un debutto scoppiettante contro le Furie Rosse di Vicente Del Bosque. Bernardeschi dovrebbe far parte di un attacco  tre punte, composto anche da Zaza e Insigne. Quattro invece i centrocampisti: in lizza per una maglia anche Montolivo e Jorginho. Mentre Giacomo Bonaventura, centrocampista del Milan, è dovuto tornare a casa perché febbricitante.

Contro la Germania la sfida infinita si rinnova. L’epica di Messico ’70 (il favoloso 4-3 della storica semifinale mondiale)  rende impossibile chiamarla amichevole. E se la Germania è d’accordissimo visto la voglia di sfatare il tabù azzurro, Antonio Conte gradisce ancor di più: contro i campioni del mondo per la sua Italia e’ l’ultimo test prima del raduno per Euro 2016. Per il quale il ct chiama a raccolta tutto il
movimento: «In Francia vinceremo o perderemo tutti insieme».  Intanto questa partita contro i migliori, dunque con grande rispetto ma senza alcun timore. «Io – dice il ct confermando di fatto l’impiego di Bernardeschi e Insigne –  chiederò ai giovani, a quelli che hanno poco spessore internazionale e poca esperienza a questi livelli, di darmi delle conferme: tra un mese e mezzo devo stilare la lista per gli Europei».

La ‘Nationalmanschafft’, ora allenata da Loew, quando vede azzurro sembra sgonfiarsi: difficilmente vince, molto spesso fa brutte figure. Dal 4-3 dell’Atzeca, il più
famoso degli Italia-Germania, al 3-1 del Bernabeu nell’82, la sequenza è fatta di grandi tappe e piccoli numeri: la Germania non batte l’Italia da 20 anni. Anche con gli attuali rapporti di forza – tedeschi campioni, italiani in crisi – i precedenti rischiano di pesare sulla mente tradizione e stato di forma.

Probabili formazioni

GERMANIA (4-2-3-1): 1 Ter Stegen, 21 Mustafi, 28 Ginter, 5 Hummels, 14 Hector; 6 Khedira, 18 Kroos; 14 Draxler, 13 Mueller, 21 Reus; 19 Goetze. All. J.Loew

ITALIA (3-4-3): 1 Buffon, 4 Darmian, 19 Bonucci, 15 Acerbi 24 Florenzi, 8 Thiago Motta, 18 Montolivo, 23 Giaccherini, 29 Bernardeschi, 7 Zaza, 11 Insigne . All.: A. Conte

Arbitro: Drachta (Aut)

Tag:, , ,

Ernesto Giusti

Ernesto Giusti

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.