Da giovedì 31 marzo

Firenze: si restaura il Marzocco in un cantiere trasparente

di Roberta Manetti - - Cronaca, Cultura

Stampa Stampa

MarzoccoFIRENZE – Al via il restauro della copia del Marzocco posta sull’Arengario di Palazzo Vecchio. Il cantiere sarà allestito con materiali trasparenti per motivi di sicurezza e sarà così possibile osservare i restauratori all’opera. I lavori dureranno un mese e costeranno 10.500 euro, finanziati da Associazione Amici dei Bandierai degli Uffizi, Enel e La Marzocco srl. Questo restauro rientra nel progetto ”Florence I Care” che, approvato dal Comune nel 2011, prevede la ricerca di sponsorizzazioni per interventi di restauro e/o manutenzione straordinaria sui beni culturali di proprietà comunale.

Il Marzocco è una copia di quello che Donatello realizzò nel 1419-1420, trasferito al Museo del Bargello nel 1865. La statua raffigura un leone araldico che poggia una zampa sullo stemma di Firenze col giglio fiorentino). Il monumento è costituito da due parti: la scultura rappresentante il leone con lo scudo, in pietra serena e marmo, e l’elaborato basamento (in conglomerato cementizio con finitura a cemento bianco). Entrambe sono deteriorate, con cretti, muschi e flora di varia natura.

L’intervento, curato dalla Direzione Servizi Tecnici del Comune, inizierà con una rimozione a secco dei depositi superficiali e successivamente attraverso una prepulitura sarà effettuato un preconsolidamento delle porzioni instabili. Seguiranno una disinfezione tramite l’applicazione di prodotto biocida e una pulitura delle superfici lapidee. Dopo la verifica di tutte le stuccature esistenti e la rimozione con mezzi meccanici di quelle ormai prive di funzionalità conservativa o estetica, saranno effettuate nuove stuccature con malta in presenza di microfessurazioni e piccole porzioni mancanti. L’intervento si concluderà con un consolidamento superficiale ed una protezione finale delle superfici lapidee.

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.