Operazione della Guardia costiera

Livorno: sequestrati 220 Kg di pesce preso con reti irregolari. Sanzione di 4.000 euro al comandante dell’imbarcazione

di Redazione - - Cronaca, Economia

Stampa Stampa

Soccorso peschereccio largo Calabria, salvi 446 immigrati

LIVORNO – Sequestrati dalla guardia costiera di Livorno 220 kg di pesce a un peschereccio che pescava con reti illegali, mentre al comandante dell’imbarcazione, è stata elevata una sanzione di 4 mila euro. I prodotti sono stati rinvenuti a bordo di un peschereccio livornese sorpreso ad operare con una rete a strascico, anch’essa sottoposta a sequestro, non conforme alla normativa perché dotata di maglie inferiori all’ampiezza minima consentita. Il peschereccio è stato fermato in mare a circa 7 miglia dalla costa livornese da una motovedetta della capitaneria che, vista la presenza a bordo delle reti irregolari, ha dato l’ordine al comandante di rientrare in porto. Qui sono partite indagini più approfondite dei militari da cui è emerso che le maglie della rete erano di 25 millimetri di diametro, contro i 50 previsti. I pesci sequestrati, molluschi e crostacei pregiati, sono stati donati, successivamente a diversi enti caritatevoli.

Tag:, , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.