Gol di Mandzukic

La Juve fatica, ma vince anche con l’Empoli: 1-0. Scudetto più vicino. Pagelle

di Redazione - - Sport

Stampa Stampa
Marco Giampaolo, allenatore dell'Empoli

Marco Giampaolo, allenatore dell’Empoli

TORINO – Lo scudetto non è lontano. Un’altra tacca per Allegri, un altro tentativo di allungo sul Napoli, con i tre punti strappati dalla Juventus (1-0) all’Empoli che fino all’ultimo secondo ha cercato di portarsene a casa almeno uno, provando a giocare 96′ alla pari. Tanto di cappello alla squadra di Giampaolo e se l’Empoli non è riuscito a segnare a Buffon, arrivato oggi a 1106′ senza  subire gol su azione – il suo record l’ha fermato a 976 il rigore di Belotti nel derby – una bella quota di merito va un ex, Rugani, quasi sempre preciso e tempestivo.

Il più giovane della difesa bianconera ha compensato i guai fisici di Chiellini, costretto di nuovo ad uscire per un malanno, e la non buona condizione di Barzagli. L’Empoli, confermando le qualità della squadra assemblata da Giampaolo, è riuscita a resistere alla Juventus fino al 44′ pt  quando Mandzukic ha mandato alle spalle di Skorupski l’assist di Pogba. L’attaccante croato ha riscattato l’opportunità sciupata prima (16′) quando ha sparato il pallone su Skorupski dopo una  geniale imbeccata dello stesso francese.

I toscani, diretti da Paredes e Lasaponara,  hanno giocato senza alcun timore tutto il  primo tempo, nonostante un Morata a tratti devastantde, come nei primi 10′ o quando (23′) ha scoccato un tiro carico di effetto che si è stampato all’incrocio dei pali, con Skorupski  pietrificato. L’Empoli – ottimo nella circolazione di palla – ha avuto le sue chance di sorprendere la Juventus, ma al 14′ Saponara, da due passi, ha graziato Buffon. Un minuto dopo il legno colpito
da Morata, Buffon ha fatto impennare l’applausometro con unasuper-parata su Pucciarelli. Anche in questo caso un’ovazion per il numero 1 bianconero, salutato all’inizio della partita da  un enorme Gigi formato dalla coreografia della curva Sud. Molte proteste bianconere per fuorigioco (di rientro e non solo), la più vistosa al 29′ quando Morata, tirato per la maglia da  Bittante, è franato in area di rigore, ma l’arbitro Calvarese aveva già fischiato la posizione irregolare dell’attaccante spagnolo.

Tabellino

Juventus (3-5-2): Buffon 6.5, Rugani 7, Barzagli 6, Chiellini 6 (9′ st Cuadrado 6), Lichtsteiner 6, Pereyra 6 (36′ st Asamoah sv), Marchisio 6, Pogba 6.5, Evra 6, Morata 6.5, Mandzukic 6.5 (21′ st Zaza 6).  All. Allegri 6.5.

Empoli (4-3-1-2): Skorupski 6, Bittante 6, Tonelli 6, Costa 6, Mario Rui 5.5, Buchel 6 (9′ st Croce 5.5). Paredes 6.5, Zielinski 6, Lasaponara 6 (15′ st Piu 6), Pucciarelli 6, Maccarone-5.5 (30′ st Krunic sv). All. Giampaolo 6.5.

Arbitro: Calvarese 6.5.

Marcatori: nel pt 44′ Mandzukic

Ammoniti: Lichtsteiner, Zaza, Paredes e Tonelli per gioco scorretto

Spettatori: 39.260 (ospiti 349), incasso 1.734.298 euro

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.