Partiti per l'Uccellina con un altro mezzo

Grosseto: nuova gita scolastica per 50 bambini, in bus con cinture difettose. La Polizia stradale impone ancora l’alt

di Redazione - - Cronaca

Stampa Stampa

Polizia stradale di Toscana e Friuli, blitz contro il furto di autobusGROSSETO – Solo 2 giorni fa, la stessa ditta era stata costretta a sostituire il pullman. A Grosseto, davanti alla scuola elementare, il mezzo che doveva condurre in gita 54 bambini aveva 8 cinture di sicurezza difettose. All’alba di stamane, 8 aprile, in via Portogallo, la scena si è ripetuta. Sul posto, si sono presentati puntuali 50 bambini, accompagnati dai genitori, diretti al parco dell’Uccellina. All’appuntamento c’erano anche i poliziotti della Stradale, impegnati nell’iniziativa “Viaggiare in sicurezza, aspettare in serenità”, finalizzata a garantire viaggi d’istruzione senza preoccupazioni per gli studenti e le loro famiglie.

E’ un impegno che sta a cuore alla Direzione Centrale delle Specialità della Polizia di Stato, al Servizio Polizia Stradale del Dipartimento P.S. e al M.I.U.R. che, per quanto concerne la Toscana, viene realizzato ogni giorno da numerose pattuglie in tutte le province.

La sicurezza dei 50 bambini e la serenità dei genitori sono state anche oggi assicurate. Il conducente dell’autobus è stato sanzionato per oltre 300 euro, in quanto le cinture di sicurezza del mezzo non erano efficienti. Neppure il meccanico chiamato d’urgenza ha risolto il problema, tant’è che l’azienda ha dovuto far giungere un nuovo bus, su indicazioni della Polizia Stradale. In questo modo, ai bambini, e soprattutto ai genitori, rimarrà un bel ricordo della gita. Il nuovo mezzo, secondo i poliziotti, era più che sicuro.

 

 

 

Tag:,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.