Confermata fra Italia e Austria la salvaguardia di Schengen

Migranti: i ministri Alfano e Mikl-Leitner, collaborazione e controlli più stretti per garantire passaggi fluidi al Brennero

di Paolo Padoin - - Cronaca, Economia, Politica, Primo piano

Stampa Stampa
angelino_alfano_johanna_mikl-leitner

Johanna Mikl-Leitner  e Angelino Alfano

ROMA – Intensificare tra Italia ed Austria la collaborazione bilaterale ed operativa nel monitoraggio e controllo della comune frontiera «con l’obiettivo strategico di garantire la fluidità di passaggio al Brennero e di salvaguardare la libera circolazione prevista da Schengen». Questo quanto concluso nel corso dell’incontro oggi al Viminale tra il ministro dell’Interno austriaco, Johanna Mikl-Leitner ed il ministro dell’Interno italiano, Angelino Alfano. Nel corso dei colloqui, sottolinea in una nota il Ministero dell’Interno, sono stati affrontati i temi dei flussi migratori nel Mediterraneo e lungo la rotta balcanica e le proposte avanzate in sede comunitaria, nonchè il rafforzamento della collaborazione bilaterale tra i due Paesi.

Nel corso del vertice romano i ministri hanno, quindi, convenuto di rafforzare la collaborazione operativa e investigativa tra le Forze di Polizia transfrontaliera contro i fenomeni criminali e i traffici illeciti, anche attraverso un maggior scambio di informazioni e l’inserimento costante di dati nei database europei.

«L’ottima collaborazione bilaterale tra le Polizie dei due Paesi, – si sottolinea ancora dal Viminale – che ha già dato positivi risultati, sarà ulteriormente rafforzata dalla prossima entrata in vigore dell’Accordo in materia di sicurezza firmato a Vienna nel luglio 2014». I ministri Alfano e Mikl-Leitner hanno, infine, sottolineato la grande condivisione di intenti tra Italia e Austria sulle politiche Europee in materia di asilo e rimpatrio dei migranti ed hanno ribadito di voler lavorare insieme per una politica europea comune fondata su un’ambiziosa riforma del regolamento di Dublino.

 

Tag:, , ,

Paolo Padoin

Paolo Padoin

già Prefetto di Firenze
paolo.padoin@firenzepost.it

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.