Depositato il ricorso

Livorno: l’infermiera di Piombino (accusata di 13 omicidi) si rivolge al tribunale del riesame

di Redazione - - Cronaca

Stampa Stampa

piombinoLIVORNO – Saranno i giudici del tribunale del riesame di Firenze a decidere se scarcerare o lasciare al don Bosco di Pisa, Fausta Bonino, l’infermiera 55enne dell’ospedale di Piombino accusata della morte di 13 pazienti, tra il 2014 e il 2015, nel reparto di rianimazione. L’avvocato Cesarina Barghini, difensore della donna, ha depositato ieri, 8 aprile, il ricorso.

Due giorni fa il gip del tribunale di Livorno aveva respinto la richiesta di scarcerazione e, in subordine, di arresti domiciliari, avanzata dalla difesa. Una richiesta analoga a quella presentata al riesame.

Tag:,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.