Approvata la fusione per incorporazione di Bcc Pistoia e Bcc Area Pratese

Chianti Banca: Lorenzo Bini Smaghi eletto presidente. Rinnovato anche il cda

di Paolo Padoin - - Cronaca, Economia

Stampa Stampa

FILE - This is a Saturday, Feb. 21, 2009 file photo of Italian member of the Executive Board of the European Central Bank Lorenzo Bini Smaghi as he answers reporters' questions during the conference "Sustainable Capitalism: finance, commodities and the common good" organized by Aspen Institute Italia and hosted by World Food Programme in its Rome's headquarters. Top European Central Bank official Lorenzo Bini-Smaghi is to resign it was reported Thursday Nov. 10, 2011.(AP Photo/Riccardo De Luca. File)

SAN CASCIANO VAL DI PESA  – Il presidente di Société Générale Lorenzo Bini Smaghi è stato eletto presidente della Bcc ChiantiBanca. L’assemblea dei soci ha stamani rinnovato il cda ed approvato il bilancio 2015, che chiude con un utile di oltre 7 milioni e permette la distribuzione di un dividendo del 2%, in aumento rispetto all’anno precedente. «Mi sento onorato per la fiducia accordatami dai soci di ChiantiBanca – ha dichiarato Bini Smaghi – Una realtà alla quale da sempre la mia famiglia è vicina e che rappresenta un valore per il territorio». Successivamente, in sede di assemblea straordinaria, i soci hanno approvato la fusione per incorporazione di Bcc Pistoia e Bcc Area Pratese, portando ChiantiBanca a diventare la terza Bcc italiana. Con le fusioni l’istituto conta 24.700 soci e un patrimonio di oltre 310 milioni costituito per oltre l’80% da riserve indivisibili. «Valuteremo le conseguenze della riforma e decideremo nell’interesse di soci, territorio e clienti», ha commentato Bini Smaghi sul prossimo futuro dell’istituto.

Tra le decisioni dell’assemblea odierna di Chiantibanca, è stato anche stabilito che il dividendo verrà messo in pagamento entro la fine di aprile. Inoltre i soci hanno approvato tra alcune modifiche statutarie la possibilità di emettere prestiti obbligazionari convertibili. Il nuovo cda eletto risulta composto da Lorenzo Bini Smaghi (presidente), Claudio Corsi (vicepresidente vicario), Stefano Mecocci (vicepresidente), Mauro Fusi, Aldemaro Becattini, Leonardo Viciani, Niccolò Calamai, Alberto Marini, Massimo Brogi. Le nomine saranno confermate dal primo cda, che si svolgerà domani mattina. Rinnovati anche collegio sindacale e collegio dei probiviri. Nel prossimo luglio, con il perfezionamento dell’operazione di incorporazione, il cda di ChiantiBanca sarà integrato da due consiglieri espressione dei soci di Banca di Pistoia e di due consiglieri espressione dei soci di Banca Area Pratese.

«ChiantiBanca – ha commentato il direttore generale, Andrea Bianchi – si rafforza nel posizionamento competitivo sul territorio regionale e nella capacità di conseguire performance economiche attraverso la maggiore diversificazione dei rischi e la realizzazione di economie di scala. Potremo offrire servizi bancari ancora migliori ai soci e a tutta la clientela».

Tag:, ,

Paolo Padoin

Paolo Padoin

già Prefetto di Firenze
paolo.padoin@firenzepost.it

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.