Tre ore di lavoro degli esperti

Firenze, Uffizi: disinfestazione contro le zecche. Forse prodotte dal guano di piccione

di Redazione - - Cronaca, Cultura, Economia

Stampa Stampa
Galleria degli Uffizi

Galleria degli Uffizi

FIRENZE – Pericolo scongiurato. Almeno spera il direttore tedesco Schmidt. Intanto è terminata, agli Uffizi, la maxi operazione di disinfestazione programmata per stamani, 11 aprile, dopo i casi di presenza zecche avvenuti nelle ultime due settimane. In occasione del primo weekend del mese, 5 sale del museo fiorentino, dalla 19 alla 23, (quelle del Quattrocento Italiano) erano state chiuse dopo aver riscontrato in una di esse la presenza dei parassiti. Dopo una bonifica degli spazi, dal martedì successivo il museo aveva riaperto regolarmente, ma qualche giorno dopo un’impiegata era stata
punta da una zecca nella sala bagagli e successivamente i parassiti si erano ripresentati nella sala 19.

Tre ore ha richiesto l’intervento complessivo di ‘sterilizzazione’ degli spazi: dalle 9 alle 12 un team specializzato ha bonificato minuziosamente una corte interna degli Uffizi infestata di guano e piccioni, ritenuta la probabile fonte dell’invasione di zecche, e passato al setaccio tutti i condotti di aerazione collegati a questo spazio. Quindi hanno disinfettato nuovamente le sale dalla 19 alla 23 ed effettuato la pulizia della sala
bagagli. Il problema, garantiscono dalla galleria, dovrebbe essere, a questo punto, definitivamente risolto.

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.