Per accertare eventuali nuove responsabilità

Piombino, infermiera arrestata: ispettori del ministro Beatrice Lorenzin per verifiche all’ospedale

di Redazione - - Cronaca, Politica

Stampa Stampa
Il ministro della Salute Beatrice Lorenzin

Il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin

ROMA – Verificare il rispetto di tutte le procedure all’interno dell’ospedale di Piombino. E’ questo l’obiettivo degli ispettori del Ministero della Salute che da questa mattina stanno analizzando quanto accaduto in termini di rispetto delle regole e delle verifiche interne alla struttura sanitaria per accertare se eventualmente possano esserci state altre responsabilità di ordine organizzativo, nell’inchiesta per la morte di 13 persone ricoverate che vede accusata l’infermiera Fausta Bonino.

Gli esperti, ad esempio, verificheranno cosa sia stato possibile che siano scomparsi quantitivi di farmaci usati per uccidere i pazienti senza che nessuno si sia accorto di nulla.  Il ministro della Salute Beatrice Lorenzin ha inviato due ispettori del ministero accompagnati da due rappresentanti dell’Agenas (l’agenzia dei servizi sanitari regionali), due delle Regioni e un rappresentante dei Nas.
L’invio degli ispettori da parte del ministero, si spiega, è avvenuto solo ora in quanto l’indagine era già gestita attraverso i carabinieri dei Nas che fanno capo al ministro della Salute.

Tag:, , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.