Un contributo per il risanamento delle finanze pubbliche

Riforma province: secondo i dati del Def in 15 mesi sono dimezzati i dipendenti. Adesso sono 21.974

di Redazione - - Cronaca, Economia, Politica

Stampa Stampa
Graziano Delrio

Graziano Delrio

ROMA- Dai 41.205 dipendenti di province e città metropolitane in servizio al primo gennaio 2015 si è passati ai 21.974 post riforma (legge Delrio). E’ quanto si legge nel Documento di economia e finanza (Def). «La riforma ha quindi consentito, tra il 2014 e il 2015, una riduzione stimata della spesa pari a 1,5 miliardi per le province e le città metropolitane», viene precisato. Per il Def si tratta di un «risultato significativo in termini di contributo al risanamento delle finanze pubbliche”.

Tag:, ,

Commenti (1)

  • Bart.

    |

    Non e’ che questo «risultato significativo in termini di contributo al risanamento delle finanze pubbliche”. e’ stato ottenuto semplicemente spostando il centro di costo,? cioe’ mettendo in carico ai comuni o alle regioni queste persone? Questo governo si e’ dimostrato abile a ritoccare i dati, in varie occasioni.

    Rispondi

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.