L'ordinanza del gip aretino

Arezzo: avrebbe abusato per 4 anni della figlia minorenne. Babbo agli arresti domiciliari

di Redazione - - Cronaca

Stampa Stampa

carabinieri follonicaAREZZO – L’accusa è pesante: per quattro anni un padre avrebbe abusato  sessualmente della figlia minorenne. Sono state le amiche della  ragazzina a mettere fine al suo inferno. I carabinieri della  compagnia di San Giovanni Valdarno hanno eseguito un’ordinanza di applicazione della misura degli arresti domiciliari, emessa dal gip del Tribunale di Arezzo, nei confronti di un uomo
40enne, residente nel Valdarno, separato, operaio, ritenuto responsabile di violenza sessuale nei confronti della figlia minore.

Il padre, dal 2011 e fino allo scorso mese di febbraio, avrebbe abusato in più occasioni della figlia, con minacce e percosse, costringendola a compiere e subire atti sessuali. La ragazza avrebbe
confidato di recente gli abusi a due amiche e, successivamente, la madre, messa al corrente dal genitore di una delle due amiche, l’8 marzo scorso ha presentato denuncia ai carabinieri contro l’ex marito.

L’attività di indagine coordinata dalla Procura della Repubblica, e svolta dai carabinieri di San Giovanni Valdarno, anche con l’ausilio di intercettazioni telefoniche e ambientali, ha permesso ai
militari di accertare e confermare l’ipotesi accusatoria a carico dell’uomo. La figlia minorenne è stata trasferita in un luogo protetto. Il 40enne, dopo le formalità di rito, è stato accompagnato
dai carabinieri presso la propria abitazione, a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.