I rilievi della polizia municipale

Firenze, incidente sul Ponte all’Indiano: esce dall’auto, precipita e muore. La procura chiede accertamenti

di Redazione - - Cronaca

Stampa Stampa

ponteallindianoFIRENZE – La procura di Firenze ha disposto accertamenti sulla morte di un automobilista la notte scorsa al termine del viadotto dell’Indiano, a seguito di un incidente stradale con la sua auto. Secondo una ricostruzione, l’uomo ha urtato le barriere svoltando per la rampa di accesso a via Pistoiese. Uscendo dall’auto però è precipitato dal viadotto, alto alcuni metri in quel punto, ed è morto. Sul posto rilievi della polizia municipale. Tuttavia la procura ha stabilito di risalire sia alla causa dell’incidente – è da capire se sia stati coinvolti altri veicoli o no -, sia sulla causa della morte, per definire se sia dovuta effettivamente ad una caduta accidentale mentre l’automobilista usciva dalla vettura ed ha oltrepassato il guard rail finendo nel vuoto, anche a causa del buio.

In base alla ricostruzione della polizia municipale, dopo l’urto la fiancata sinistra dell’auto è rimasta a contatto con il guard rail. L’automobilista, 53 anni, invece di uscire dallo sportello lato passeggero sarebbe uscito dal finestrino lato guida, cadendo nel vuoto da un’altezza di circa otto metri. Secondo quanto appreso, dai primi accertamenti il 53enne al momento dell’incidente avrebbe avuto un tasso alcolemico nel sangue superiore al limite consentito. Indagini sono in corso per stabilire l’esatta dinamica dell’incidente, e in particolare per verificare l’eventuale coinvolgimento di altri veicoli.

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.