Le interviste di Udinese-Fiorentina

Paulo Sousa: «Loro più fisici di noi. Ma saremo orgogliosi di battere la Juve»

di Ernesto Giusti - - Sport

Stampa Stampa
Paulo Sousa

Paulo Sousa

»UDINE – Paulo Sousa arriva in sala stampa senza eccessivi rimpianti. Analizza la partita come se tenesse una lezione: «L’Udinese ci ha creato difficoltà sulle palle inattive, perché più alta e fisica di noi. Hanno lavorato sempre con giocatori veloci fra le linee. Nel primo tempo abbiamo creato opportunità importanti per segnare il 2-1. Dopo c’è stata una seconda parte nella quale non siamo riusciti a costruire contro una squadra che si è difesa con tanti giocatori dietro la linea della palla. L’attacco? Cercavo sia nuove soluzioni, sia un ricambio per la stanchezza dei singoli. Oggi abbiamo lavorato contro una squadra fisica e potente, un bel modo per prepararsi a domenica ed ottenere un risultato che possa renderci felici».

Ma intanto la Fiorentina ha perso. E l’allenatore ha indirettamente confessato: ha lasciato fuori Ilicic e Kalinic, oltre a Borja Valero, perché pensava di battere l’Udinese anche senza di loro. Preservandoli per la Juve. Questo è stato il grave errore di Paulo Sousa a Udine. Quanto alla partita con la Juve, di domenica prossima al Franchi, l’allenatore ha parlato come se non fosse reduce dall’ennesima batosta. Infatti ha detto: «Quella contro la Juve è una partita molto sentita. Vogliamo rendere orgogliosa e felice la città…». Come? Ce lo spiegherà sabato, durante la conferenza stampa della vigilia.

Tag:, , ,

Ernesto Giusti

Ernesto Giusti

Commenti (1)

  • Pierluigi

    |

    In Toscana esisteva un termine per definire chi ha voglia di far poco, e quel poco che fa viene male: LOFFI.

    Rispondi

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.