Offerta dall'Associazione Nazionale Funzionari di Polizia

Sant’Anna di Stazzema: arriva la nuova lapide che ricorda gli oltre 500 martiri

di Redazione - - Cronaca

Stampa Stampa

estratta da pagine fb sant'anna stazzema

SANT’ANNA DI STAZZEMA – Arriva oggi trasportata da un elicottero militare che sorvolerà tutta la Versilia la nuova lapide che ricorda i martiri di Sant’Anna di Stazzema, dopo che la tempesta di vento del 5 marzo 2015 causò molti danni in Versilia, abbattendo migliaia di piante, danneggiando abitazioni, auto, strade, ed anche la lastra di pietra che ricordava l’eccidio, schiantata al suolo e sgretolata in mille pezzi. La lapide è stata ricostruita tornerà sul Colle di Cava, dietro il Monumento Ossario: entrambi sentinelle della memoria. La collocazione della grande piastra sulla quale sono incisi oltre 400 nominativi delle vittime (l’elenco completo dei 560 martiri non esiste perché molte furono le vittime non identificate) avverrà oggi, ma l’inaugurazione del nuovo monumento si svolgerà in occasione della festa della Liberazione

La lapide è stata offerta dall’Associazione Nazionale Funzionari di Polizia e si è potuto procedere alla ricollocazione con il contributo di tanti cittadini e istituzioni che hanno raccolto fondi per la rinascita del Parco Nazionale della pace di Sant’Anna di Stazzema. Il blocco è stato offerto da una ditta locale. Alla cerimonia parteciperanno il sindaco di Stazzema, Maurizio Verona, il viceministro Riccardo Nencini, la segretaria dell’Associazione Nazionale Funzionari di Polizia, Lorena La Spina, i rappresentanti della Regione Toscana, il presidente dell’Associazione Martiri di Sant’Anna, Enrico Pieri, dei rappresentanti dell’Anpi e delle amministrazioni comunali della Versilia.

 

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.