Le motivazioni della sentenza dei giudici di Piazza Cavour

Scomparsa di Roberta Ragusa: la Cassazione, nessuna prova dell’innocenza dell’imputato Antonio Logli

di Redazione - - Cronaca

Stampa Stampa

ROMA – Sono centrati i motivi di ricorso del Pm di Pisa e dei familiari di Roberta Ragusa – la donna di Gello di San Giuliano Terme (Pisa) scomparsa nella notte tra il 13 e 14 gennaio 2012 – quando insistono per l’esclusione di possibili ipotesi alternative alla fine violenta della donna, circostanza da ritenersi del tutto logica e coerente col compendio indiziario raccolto nell’ indagine nella quale è indagato Antonio Logli, marito della donna. Lo scrive la Cassazione nei motivi dell’annullamento con rinvio del non luogo a procedere per Logli, deciso dal gup che non escludeva l’allontanamento volontario da casa della Ragusa. E’ escluso che dagli atti dell’ indagine sulla scomparsa di Ragusa emerga in modo evidente l’innocenza dell’imputato Antonio Logli, marito della Ragusa.

Tag:, , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.