Cosa fare da sabato a lunedì, di giorno e di sera

Week End 23, 24 e 25 aprile a Firenze e Toscana: musica, teatro, eventi

di Roberta Manetti - - Cronaca, Cultura, Economia, Primo piano, Top News

Stampa Stampa
La Gallerie degli Uffizi a Firenze

La Galleria degli Uffizi a Firenze

FIRENZE – Un fine settimana più lungo del solito ci attende, con l’aggiunta di un giorno di festa (e che festa) dopo la domenica.  Molti gli eventi, concentrati specialmente nel giorno della Liberazione. Lunedì 25 saranno anche eccezionalmente aperti i musei statali, compresi gli Uffizi e la Galleria dell’Accademia (ma anche il Bargello, l’Archeologico, le Cappelle Medicee, Palazzo Davanzati, Palazzo Vecchio e vari musei anche nel resto della Toscana (elenco in www.polomuseale.firenze.it).

All’Opera di Firenze (piazzale Vittorio Gui) domenica 24 aprile alle 18 si inaugura il 79° Maggio Musicale Fiorentino con un concerto dell’Orchestra e del Coro del Maggio diretti da Zubin Mehta. In programma due opere di Ludwig van Beethoven: il «Concerto n. 5 in mi bemolle maggiore op. 73 per pianoforte e orchestra “Imperatore”», solista Sir András Schiff, e la «Sinfonia n. 9 in re minore op. 125 per soli, coro e orchestra». Biglietti da 20 a 250 euro (www.operadifirenze.it).

image003Porta il tuo libro per Shakespeare e Cervantes Sabato 23 aprile alle ore 21 tutti sono invitati a portare a San Salvi il proprio libro preferito e leggerne in pubblico una pagina (max 2 minuti), in una non-stop collettiva in occasione della «Giornata Mondiale del libro», evento patrocinato dall’UNESCO per promuovere la lettura. La scelta sul 23 aprile è caduta perché leggenda vuole che in questo giorno, nel 1616, siano morti William Shakespeare e Miguel de Cervantes e anche perché in questo giorno si festeggia in Catalogna la Festa di San Jordi, (San Giorgio in Italia), patrono di Barcellona. Qui è tradizione che il 23 aprile uomini e donne si scambino un dono: lui regala una rosa, lei un libro. I Chille de la Balanza accompagnano le letture degli spettatori mettendo in scena due momenti dal «Don Chisciotte» e da «Sogno di una notte di mezz’estate» (con Marco Bianchini, Monica Fabbri, Francesco Gori, Roxana Iftime, Stefano Orlandini e Matteo Pecorini). Ingresso libero, prenotazione obbligatoria, con indicazione del libro (055 6236195 info@chille.it).

3 LOW - La controra - T. Onnis, G. Caprino, B. Armando, F. Sacchi, P. Michelini. F. De Vito_ ph. Filippo ManziniLa Controra di Favino – Al Teatro della Pergola (via della Pergola 18/30; 055.0763333 biglietteria@teatrodellapergola.com), in prima nazionale, fino a domenica 1 maggio è in scena «La controra», spettacolo che Pierfrancesco Favino e Paolo Sassanelli hanno tratto da «Le Tre sorelle» di Čechov, con lo stesso Favino e Lunetta Savino, Fabrizia Sacchi, Paola Michelini, Anna Ferzetti, Antonella Lori, Pierfrancesco Favino, Bruno Armando, Guido Caprino, Totò Onnis, Francesco De Vito, Renato Marchetti, Teodosio Barresi, Gianluca Bazzoli, Domenico Pinelli. L’ambientazione è trasferita nel Meridione italiano degli anni ’50. Un lavoro che ha radici profonde nella biografia di Favino e Sassanelli, che lo dedicano alle loro madri. Biglietti da 12 a 32 euro, acquistabili anche online.

Lo Straniero di Gifuni – Al Teatro Niccolini di Firenze (via Ricasoli 3), sabato 23 alle 21 e domenica 24 alle 16.45 Fabrizio Gifuni getta uno sguardo sull’assurdità del destino e sull’estraneità al mondo con un reading da «Lo Straniero» di Albert Camus; musiche dei Cure e dei Tuxedomoon, mixate live in scena dal musicista/dj G.U.P. Alcaro. «Lo Straniero. Un’intervista impossibile» è ideato e diretto da Roberta Lena e prodotto dal Circolo dei Lettori di Torino. Tel. 055.0763333 biglietteria@teatrodellapergola.com; online su www.teatrodellatoscana.it

Il ciclista Ottavio BottecchiaSabato 23 aprile alle 21, presso il Teatrodante Carlo Monni di Campi Bisenzio (piazza Dante n.23), per “Campi da gioco”, Massimo Poggio racconta le imprese del ciclista Ottavio Bottecchia in “Bottecchia ’23“, dedicato alla vita del ciclista Ottavio Bottecchia e dello straordinario Tour de France contro un destino che gli aveva riservato povertà, guerra di trincea, emigrazione. Sul palco anche Gualtiero Burzi e Alessandro Federico. Biglietti da 8 a 15 euro, biglietteria martedì-sabato 17-20; tel. 0558979403, www.teatrodante.it

niko2610@gmail.com

I Gatti mézzi

Gatti mézzi – All’Auditorium FLOG W Live (Via M. Mercati 24/b, Firenze; www.auditoriumflog.com) sabato 23 dalle 21.30 “Saturday Rock Fever”: in apertura la musica brasiliana del nord-est Forró Mior e le improbabili notizie del Tg satirico “Il Lercio”; poi I Gatti mézzi, due cantautori pisani dai testi ironici arrangiati un po’ alla Paolo Conte, presentano il loro nuovo disco «Perché hanno sempre quella faccia». Segue rockdance con Consorzio Diggei Indipendenti. Ingresso € 10 / 8 ridott.

Requiem – All’Auditorium di Santo Stefano al Ponte (piazza di Santo Stefano, accesso da via Por S. Maria – Firenze – biglietti 12/15 euro, prevendite www.boxol.it e cassa dell’Auditorium, orario 10/13 – 15/21) sabato 23 e lunedì 25 aprile alle 21 l’Orchestra da Camera Fiorentina e il Coro Harmonia Cantata diretto da Raffaele Puccianti eseguono la «Messa di Requiem in Re minore K 626» di Wolfgang Amadeus Mozart. Voci soliste il soprano Sabrina Bessi, il contralto Patrizia Scivoletto, il tenore Giampaolo Franconi e il basso Diego Colli.

IL 25 APRILE A FIRENZE, PRATO, PISA

L’A.N.P.I. come sempre organizza il pranzo della Liberazione il 25 aprile alle 12 in Piazza Poggi e alle 17 corteo da Santo Spirito. Numerose inoltre le iniziative dell’Associazione Nazionale Partigliani: il 19 aprile alle 17 alla Biblioteca De André, via delle Carra, 2 «Antifascismo e Resistenza a Firenze nel rione San Jacopino-Piazza Puccini», incontro sulla partecipazione degli abitanti del quartiere di San Jacopino alla guerra di Liberazione.

Il 25 aprile dell’ORT – Al Teatro Verdi (via Ghibellina 99, Firenze) l’Orchestra della Toscana festeggia il 25 aprile musicando dal vivo il film del 1923 «Why Worry?» con Harold Lloyd, accompagnato dalla musica di Carl Davis, direttore e compositore per l’occasione sul podio dell’ORT.  Necessario l’invito, scaricabile dal sito dell’ORT.

Firenze libera tutti – Al Combo Social Club (via Mannelli, 2, ingresso libero) lunedì 25 aprile dalle 21.15 “Firenze libera tutti”, serata musicale con concerti e performances in favore della ricostruzione del Parco dell’Anconella e del ripristino dello spazio estivo. Sul palco Stone Mother (Funk Rock Elettronica), DinGo, e per finire Daniele Lamuraglia presenta lo spettacolo “Potente – storia di una gioventù preziosa”, sulla storia di Aligi Barducci, il comandante delle brigate partigiane che liberò Firenze; video e immagini della Liberazione di Firenze a cura di VideoArteVirale e musiche originali dal vivo eseguite dai Nemoria (Cosimo Marchese: batteria, Basilio Stefano Ruggiero: basso, DomenicoLuca Longo: piano e sintetizzatori, Renato Cordovani: sax).

Canti della Resistenza – La Casa del Popolo 25 Aprile (via Bronzino 117, Firenze) ricorda il giorno della Liberazione con merenda-cena a base di baccelli, pecorino e panzanella; a seguire i canti della Resistenza del coro «L’Altrocanto» diretto da Stefano Corsi. Sul palco anche «Almost» (pop-rock), il duo di Roberto Benelli e Stefano Del Rosso e l’avanguardia con elettronica dei BBC Trio. Contributo per la serata, cena compresa: € 10. Info 347 3621127, casadelpopolo25aprile@gmail.com

Bomba libera tuttiA Prato in Piazza dell’Università il 25 aprile si festeggia con «Bomba libera tutti», a cura di ALP, ANPI, Comune di Prato. Il nome di punta del concertone serale è Bobo Rondelli; preceduto, a partire dalle 15.30, da Haze Io, Virginia e il lupo, Last Not Worst, Damiano Grazzini e Interno 17, Fiati Sprecati (Street Band), Matteo Bonechi, Musica da ripostiglio. Ci sarà anche uno spazio peer incontri e dibattiti pomeridiani.

Festa della Liberazione a Pisa – A Fornacette (Pisa) alle 13 al Parco della Fornace pranzo sociale (info 340 4628465) e dalle 19 musica dal vivo con «Fantasia pura italiana», Danny bronzini e «Il teatro degli orrori».

 

 

Tag:, , , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.