Nuova denuncia contro una situazione intollerabile

Firenze, degrado: escrementi e rifiuti. Viale Don Minzoni terra di nessuno. Le ordinanze del sindaco restano lettera morta

di Camillo Cipriani - - Cronaca, Economia, Politica

Stampa Stampa

IMG_2029

FIRENZE – Oggi, 25 aprile, Festa della Liberazione anche i residenti del viale Don Minzoni speravano che un intervento delle Autorità, in particolare del Comune, li avesse liberati dallo spettacolo inverecondo, disgustoso, che da tempo offre al mattino la vetrina di Barclay’ Bank nel viale Don Minzoni 9. Che ormai da mesi è diventata rifugio notturno di uno sbandato che lascia escrementi e addirittura cassette piene di residui di cibo (in particolare ossa spolpate di bistecca).

IMG_2031

I residenti, e la stessa direzione della Banca, hanno denunciato il fatto, ma le Forze dell’ordine fanno presente che non ci sono leggi che rendano possibili interventi per eliminare tutto questo, anche se può rappresentare un pericolo oltre che per il decoro anche per la salute pubblica. Infatti, come mostra la foto, orde di piccioni banchettano la mattina con i residui alimentari. Dunque occorre un intervento, anche normativo ad hoc, e questo sarebbe possibile solo attraverso l’adozione di un’ordinanza antidegrado, quelle che i sindaci possono emanare da tempo nei casi di questi tipo. Nardella ha adottato un regolamento antidegrado per la zona Unesco di Firenze, che riguarda il comportamento di commercianti e avventori soprattutto in tema di abuso di alcol, e vale sostanzialmente per il centro storico. Seguendo le orme di Renzi dimentica però la periferia, anche quella nelle immediate vicinanze del centro, come la cerchia dei viali.

IMG_2030Possibile che nessuno possa intervenire? Facciamo un ulteriore appello non alle forze dell’ordine, impegnate per contrastare problemi di terrorismo e criminalità, ma al Comune, ai Vigili urbani, al Quadrifoglio che portino più attenzione alla periferia.

Il Governo ha annunciato che presto adotterà una nuova legge per dare più poteri ai sindaci (ne parleremo in un prossimo articolo). Se questi sono i risultati dell’azione dei primi cittadini è meglio desistere dal proposito. Del resto la sicurezza affidata ad organismi politici (Sindaci, Governatori) può funzionare in altri Paesi con ordinamenti e tradizioni diverse (Stati Uniti, Regno Unito), ma non da noi dove tutto, anche un fondamentale bene come la sicurezza, si traduce in diatriba o speculazione politica.

Tag:, ,

Camillo Cipriani

Camillo Cipriani

redazione@firenzepost.it

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.