Addetto alle relazioni esterne di Confesercenti

Busta arancione dall’Inps: «Andrò in pensione nel 2039, un colpo al cuore!». La reazione di Lapo Cantini, fra i primi a riceverla in Toscana

di Redazione - - Cronaca, Economia

Stampa Stampa
Lapo Cantini, 46 anni, è fra i primi, in Toscana, ad aver ricevuto la busta arancione

Lapo Cantini, 46 anni, è fra i primi, in Toscana, ad aver ricevuto la busta arancione

FIRENZE – Si chiama Lapo Cantini, ha 46 anni da poco compiuti, vive con moglie e due figli a San Miniato, in provincia di Pisa, lavora come addetto alle relazioni esterne di Confesercenti ed è fra i primi, almeno in Toscana, ad aver ricevuto la famosa busta arancione dall’Inps. Contento? Intanto l’ha postata su Facebook e Twitter. Con questo commento: «Andrò in pensione nel 2039: un colpo al cuore!»

Raggiunto al telefono da un cronista, Cantini ha detto: «Per prima cosa l’occhio cade sulla data della pensione, e dopo si guarda l’importo. Ci vado nel 2039… c’ho tempo sì per prepararmi». Lapo Cantini sventola orgoglioso la ‘busta arancione’ ricevuta dall’Inps. E’ tra i primi ad averla, sicuramente il primo ad averla postata subito su Facebook e condivisa su Twitter. Racconta: «Un colpo al cuore, nel 2039! A 69 anni: ho ancora parecchio da galoppare».

Ammette che l’assegno promesso dall’Inps tra 23 anni non gli dispiace: «Mi soddisfa, vai. Solo chi mi assicura che tra 20 anni le cose stiano ancora così? Intendo dire, il posto di lavoro, i contributi versati regolari.. speriamo bene».

 

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.