Storia di un singolare calciatore

Firenze: cucciolo di cinghiale diventa centravanti. Palla al muso e … gol. E i bambini esultano

di Redazione - - Cronaca

Stampa Stampa
Un cinghiale giovanissimo, uguale a Pancetta

Un cinghiale giovanissimo, come Pancetta

FIRENZE – E’ un centravanti di sfondamento, nel vero senso della parola. Si chiama Pancetta e non viene dal Brasile. E’ la star della fattoria di Maiano. Palla al muso e via di corsa. Un vitello? Un cane? No, un cinghiale. Anzi: un cucciolo di cinghiale. Pancetta ha cominciato a giocare con una palla finita dentro il recinto in cui è cresciuto e, da quel momento, è scoccata la scintilla.

Il cucciolo, che corre dietro la palla e la spinge con il muso, è uno degli ospiti del giardino botanico della fattoria di Maiano
che rientra nel progetto della fattoria didattica dedicata alle scuole materne e elementari. Alla scena hanno assistito alcuni
visitatori che hanno ripreso la scena.  «Da giugno – si legge in una nota – la fattoria di Maiano diventerà un vero e proprio centro didattico dove lasciare i bambini per corsi intensivi immersi nella natura. I piccoli avranno la possibilità di essere guidati attraverso percorsi che si snodano lungo tutta l’azienda e osservare da vicino gli animali della fattoria: anatre, oche, capre, struzzi, asini
dell’Amiata e mucche di razza limousine».

Tommaso Miari Fulcis, portavoce della fattoria, spiega: «Abbiamo deciso di investire in questo progetto con le scuole perché siamo convinti quanto un’esperienza diretta a contatto con la natura possa essere significativa per i più piccoli».

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.