Venerdì 6 maggio alle 21

Firenze: al Teatro Verdi il danese Thomas Dausgaard in concerto con l’ORT

di Roberta Manetti - - Cronaca, Cultura

Stampa Stampa
Thomas Dausgaard (by Per Morten Abrahamsen)

Il direttore d’orchestra Thomas Dausgaard (foto Per Morten Abrahamsen)

FIRENZE – Il danese Thomas Dausgaard, da due anni direttore onorario dell’ORT, la dirige al Teatro Verdi nella nuova produzione, che vede in programma la «Sinfonia n.2 op.73» di Johannes Brahms e «Rendering», la composizione che Luciano Berio creò attingendo agli appunti della mai realizzata Decima Sinfonia di Schubert.

Brahms ha espresso indicazioni contraddittorie sulla natura della sua Seconda Sinfonia, scritta nell’estate 1877 e suonata per la prima volta dai Wiener Philharmoniker; parlò di “tenera gaiezza”, ma disse anche che aveva un tono elegiaco e che mai aveva composto un brano così triste, tanto da volere che la partitura risultasse listata a lutto. Al pubblico, comunque, piacque subito. Alcuni, per l’aspetto melodico, la definirono “l’ultima sinfonia di Schubert”. Forse è per questo che il direttore ha scelto di associarvi «Rendering», il completamento della frammentaria Decima di Schubert (risalente alle ultime settimane di vita del trentunenne compositore, nel 1828) compiuto da Luciano Berio tra il 1989 e il 1990. Un restauro vero e proprio per cui Berio seguì i moderni criteri in uso per le opere d’arte figurativa, ossia non celare con ridipinture i danni del tempo e i vuoti creatisi nella composizione. Perciò, nei momenti in cui gli schizzi schubertiani risultano lacunosi, Berio inserisce cementa le sezioni musicali col suono fantasmatico della celesta.

Thomas Dausgaard, che l’autorevole «The Daily Telegraph» ha definito direttore di raro convincimento e introspezione, domina un repertorio molto vasto, con una nutrita discografia; è noto per gli ottimi risultati che ha raggiunto come direttore principale della Danish National Symphony Orchestra e dell’Orchestra da Camera Svedese. Oggi è direttore ospite a Seattle e direttore principale alla BBC Sympony Orchestra. Sempre curioso di apprendere, ha visitato nel Borneo alcune tribù di antichi cacciatori di teste, è stato contadino volontario in Cina, ha studiato con un ceramista in Giappone, ed ha appreso l’arte degli aborigeni in Australia.

Teatro Verdi (via Ghibellina 99, Firenze)

venerdì 6 maggio 2016, ore 21

Orchestra della Toscana diretta da Thomas Dausgaard

SCHUBERT/BERIO Rendering, per orchestra (1989-90)

BRAHMS Sinfonia n.2 op.73

Prezzi: Teatro Verdi | Stagione Concertistica – Posti numerati I settore €16 intero – €14 ridotto; II settore €13 intero – €11 ridotto (tutti più diritti di prevendita) Biglietti in vendita presso la Biglietteria del Teatro Verdi (tel. 055 21.23.20 – orario 10/13 e 16/19) e presso tutti i punti del Circuito Regionale Box Office. On line su www.teatroverdionline.it

Replica sabato 7, ore 21, all’Auditorium Fiere e Congressi di Arezzo.

 

AGGIORNAMENTO

Il concerto di Arezzo del 7 maggio è stato annullato dagli organizzatori locali per problemi tecnici

 

Tag:, , , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.