I provvedimenti adottati in prefettura

Moto, Circuito del Mugello: per il G.P. d’Italia incrementatati 5.000 posti nelle tribune. Le misure di sicurezza

di Redazione - - Cronaca, Economia, Sport

Stampa Stampa

motogp__gp_1547.middleFIRENZE –  L’attesa per il Gran Premio d’Italia di motociclismo cresce e da molte settimane le tribune dell’autodromo del Mugello sono esaurite. Per venire incontro alle numerose richieste le stesse tribune sono stati ampliate di 5000 posti grazie alla realizzazione della ‘Tribuna Bronze 2’ adiacente a quella centrale, e aumentando la capienza delle altre. I biglietti possono già essere acquistati su www.ticketone.it o negli 800 punti vendita Ticketone presenti in Italia. C’è invece ancora disponibilità per i tagliandi dell’area prato.

PREFETTURA – Intanto in Prefettura si è tenuto un incontro sul tema sicurezza degli spettatori, viabilità principale e alternativa, arrivo e deflusso del pubblico, parcheggi. Questi gli aspetti principali del piano che è stato messo a punto per la gara del campionato mondiale di motociclismo che si svolgerà all’autodromo del Mugello, prove comprese, dal 20 al 22 maggio. “Un tavolo per ascoltare le voci di tutti i protagonisti”,  lo ha definito il prefetto Alessio Giuffrida che oggi a Palazzo Medici Riccardi ha voluto rivedere e affinare un dispositivo rodato, in modo da garantire un’organizzazione sempre migliore ai tanti appassionati che seguiranno la corsa. Anche quest’anno è previsto l’arrivo di un gran numero di spettatori che, sulla base delle attuali prevendite, è stimato superiore del 15% a quello del 2015, quando nella sola giornata di gara si registrò un picco di 90mila presenze. Si tratta di una manifestazione sportiva che ha un notevole impatto su tutta l’area mugellana e che richiede un grande impegno da parte di tutti gli enti interessati.

L’incontro di oggi è servito a mettere a fuoco gli aspetti principali della complessa macchina operativa, a cui seguiranno i tavoli tecnici in questura e presso il circuito.

Tanti i temi affrontati a cominciare da uno degli aspetti più critici, l’afflusso e deflusso degli spettatori, per garantire una circolazione fluida soprattutto nella giornata del Gran Premio. Saranno intensificati tutti i servizi di viabilità e controllo da parte delle forze di polizia. La Società Autostrade disporrà al casello di Barberino il senso unico dalle ore 5 alle 12 di domenica 22 maggio (da autostrada verso la viabilità ordinaria), mentre nel pomeriggio, a partire dalle ore 15, la situazione si invertirà per favorire il deflusso. Ci saranno poi piste dedicate alle sole moto. Rafforzato tutto il personale, anche ai caselli di Roncobilaccio e di Pian del Voglio. Gli automobilisti saranno tenuti informati attraverso i pannelli a messaggio variabile. Inoltre quest’anno è presente la Variante di Valico come ulteriore arteria praticabile. Sensi unici di marcia saranno disposti anche sulle strade provinciali per favorire lo scorrimento dei veicoli e sarà presente una segnaletica per informare sui percorsi alternativi. La polizia stradale curerà anche l’ incanalamento dei mezzi verso i parcheggi che sono stati aumentati e saranno ben organizzati con un maggior numero di addetti e volontari appositamente formati.

 

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.