Le dichiarazioni dell'uomo in Corte d'assise

Scomparsa di Guerrina Piscaglia: il marito racconta, mi aprì la porta della canonica con la spallina abbassata

di Redazione - - Cronaca

Stampa Stampa
Guerrina Piscaglia, la donna scomparsa a Badia Tedalda (Arezzo)

Guerrina Piscaglia, la donna scomparsa a Badia Tedalda (Arezzo)

AREZZO – «Guerrina mi aprì la porta della canonica di Ca Raffaello con la spallina abbassata». Lo ha detto Mirko Alessandrini, marito di Guerrina Piscaglia, la donna scomparsa da Ca Raffaello nell’aretino il primo maggio 2014, durante il processo in Corte d’Assise che vede imputato Padre Gratien Alabi di omicidio volontario. La parte più intensa del racconto del marito della scomparsa è scaturito dal controinterrogatorio del suo avvocato di parte civile, Nicola Detti. Oltre al particolare sulla spallina abbassata, Mirko ha proseguito: «Chiesi a mio figlio Lorenzo cosa facessero la mamma e il frate in canonica, lui mi rispose che si scambiavano bacini». Mirko non ha neppure riconosciuto un borsello, rinvenuto in canonica, come appartenente a sua moglie al contrario delle sorelle della donna che invece lo avevano attribuito a Guerrina.

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.