I provvedimenti dell'amministrazione

Firenze, traffico caos in zona stazione Santa Maria Novella: il comune studia i rimedi

di Redazione - - Cronaca

Stampa Stampa

untitled2-604x371FIRENZE – A seguito dei numerosi esposti e segnalazioni circa il caos del traffico nella xona i ntorno alla stazione, segnalato anche da Firenzepost, il Comune sembra voler correre ai ripari e ha emanato un comunicato che anticipa i provvedimenti che verranno adottati. Eccoli:

L’attivazione della corsia preferenziale in piazza della Stazione (lato basilica e scuola dei Carabinieri) e il miglioramento della segnaletica per incentivare l’uso di via Valfonda per l’uscita dalla zona della stazione. Sono solo due degli accorgimenti definiti dagli uffici della mobilità su indicazione dell’assessore alla mobilità Stefano Giorgetti per agevolare la circolazione nella zona della stazione e a Porta a Prato.
Iniziando dalla zona di Porta a Prato, dove da lunedì si sono allargati i cantieri della tramvia, già dal pomeriggio del 6 maggio è stato anticipata la sistemazione degli incroci prevista per le fasi successive dopo l’installazione degli impianti semaforici. In concreto gli agenti della Polizia Municipale presenti agevolano il deflusso dei veicoli provenienti da via della Scala bloccando all’occorrenza il flusso dei mezzi provenienti da Ponte alla Vittoria e diretti in via delle Porte Nuove. “In questo modo si evita la presenza dei veicoli sugli attraversamenti che si accodano bloccando l’incrocio” sottolinea l’assessore Giorgetti che aggiunge: “I tecnici stanno lavorando sulla sincronizzazione dei tempi semaforici della tramvia e di quelli degli impianti stradali in modo da allungare la fase dedicata all’uscita dei veicoli da via della Scala”.
Ma gli accorgimenti studiati dagli uffici della mobilità non si fermano qui. Dalla prossima settimana saranno posizionati ulteriori cartelli da via Nazionale per invitare gli automobilisti ad utilizzare via Valfonda per uscire dalla zona della stazione. La porta telematica è stata infatti spenta e i veicoli possono quindi percorrerla e poi, se diretti in viale Strozzi, utilizzare la nuova corsia su piazza Bambine e bambini di Beslan, oppure se diretti verso piazza della Libertà rientrare su viale Strozzi per poi entrare in viale Lavagnini.
Sempre la prossima settimana sarà anticipata l’attivazione della corsia preferenziale in piazza Stazione, nel tratto dalla rotatoria lato piazza dell’Unità Italiana a via Santa Caterina da Siena. La corsia sarà transitabile soltanto dai mezzi pubblici e dagli autorizzati all’accesso alla ztl. “Si tratta di anticipare quello che è previsto a regime in modo sperimentale – spiega l’assessore Giorgetti –: i veicoli in uscita dalla stazione e non autorizzati saranno quindi indirizzati su via Valfonda in modo da alleggerire via della Scala”.
Infine già dalla seconda settimana di giugno scatterà la riorganizzazione del trasporto pubblico locale collegato all’apertura dei cantieri in via Guido Monaco e via Alamanni. Una riorganizzazione che prevede l’attivazione di nodi di interscambio esterni all’area della stazione (alcune linee nell’area della Leopolda con interscambio con la tramvia, altre linee in piazza Puccini con interscambio con altri mezzi del Tpl su gomma). “Questo si tradurrà in un importante riduzione di transiti degli autobus nella zona della stazione e quindi in via della Scala” conclude l’assessore Giorgetti.

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.