Martedì 10 maggio alle 16.30

Firenze: al Palagio di Parte Guelfa «Donne e salotti dell’Italia capitale». E, per finire, gran ballo in costume

di Roberta Manetti - - Cronaca, Cultura

Stampa Stampa
Un ballo in costume ottocentesco dell'Atelier de danse di Donald Francis

Un ballo in costume ottocentesco dell’Atelier de danse di Donald Francis

FIRENZE – Il 10 maggio al Palagio di Parte Guelfa (Piazza di Parte Guelfa, Firenze) ci sarà l’ultima conferenza del ciclo “Firenze oltre le mura”, organizzato da Lyceum, Circolo Rosselli e Circolo Gobetti nell’ambito delle manifestazioni promosse dal Comune per Firenze Capitale 1865 – 2015; si intitola «Donne e salotti della Firenze capitale» ed è tenuta dallo storico Giovanni Cipriani. Seguirà ballo in costumi originali dell’Atelier de danse del maestro Donald Francis. Inizio ore 16.30; ingresso libero.

Si parlerà dei celebri salotti di Emilia Toscanelli e Maria Wyse Bonaparte negli anni in cui Firenze era capitale, del loro ruolo nella vita politica e culturale e delle due signore, consorti rispettivamente di Ubaldino Peruzzi de’ Medici e Urbano Rattazzi. A scavarne bene le biografie, le sorprese possono essere non poche.

Giovanni Cipriani, docente all’Università di Firenze, è membro del consiglio direttivo della Società Toscana per la Storia del Risorgimento e del Centro interuniversitario di Ricerca sulla Storia delle Città Toscane, oltre che dell’Accademia dei Georgofili

Al termine della relazione di Cipriani si terrà un ballo in costumi originali d’epoca dell’Atelier de danse di Firenze diretto da Donald Francis. Lo spettacolo, intitolato «I balli della Firenze capitale 1865-1870», vedrà 6 coppie di danzatori dell’Atelier di Francis impegnati in 16 danze in voga a quei tempi (quadriglia, polka, valse ecc.) su musiche di Giuseppe Verdi. Le danze saranno inframmezzate da alcune letture tratte dalle cronache del quiotidiano «La Nazione» su balli che furono tenuti in vari palazzi al tempo di Firenze capitale. Donald Francis condurrà lo spettacolo, di circa 40 minuti, intercalando alle danze notizie curiose e spiegazioni sulle abitudini dell’epoca.

Questa la scaletta delle danze:

  1. Entrée, G. Verdi, Valse da La Traviata

– Palazzo Pitti Ballo a Corte 1865

  1. Quadrille d’Honneur (Les Lanciers I), G. Verdi (arr. Strauss), da Un Ballo in Maschera
  2. Valse, G. Verdi da Jérusalem (I Lombardi) dal balletto (nr. 3)
  3. Polka, G. Verdi da Jérusalem (I Lombardi) dal balletto (nr. 4

-L’Ambasciatore Britannica Palazzo Buturnin Via dei Servi

  1. Quadrille Français (Fig. Pantalon), G. Verdi (arr. Strauss), Neue Melodien Quadrille
  2. Polka Mazurka, G. Verdi “Primavera” da Le Quattro Stagioni “I Vespri Siciliani”

– Palazzo Sonnino Porta al Prato

  1. Quadrille Les Lanciers (fig. Les Lignes), G. Verdi (arr. Strauss) da Rigoletto
  2. Valse, G. Verdi (arr. Strauss) da Un Ballo in Maschera
  3. Grand Galop, G. Verdi da Jérusalem (I Lombardi) dal balletto nr. 10

– Il Ministro di Russia Via Ghibellina

  1. Quadrille Français (Fig. Poule), G. Verdi (arr. Strauss), Neue Melodien Quadrille
  2. Polka, G. Verdi da Jérusalem (I Lombardi) dal balletto nr. 12

– Palazzo De’ Ricci Via Cavour

  1. Quadrille Français (Fig. Trenis), G. Verdi (arr. Strauss) Neue Melodien Quadrille
  2. Valse, G. Verdi Jérusalem (I Lombardi) dal balletto nr. 11

– Casa Servadio

  1. Polka, Mazurka G. Verdi Jérusalem (I Lombardi) dal balletto nr. 15

– Palazzo Pitti Ballo a Corte 1867

  1. Quadrille Français (Fig. Final), G. Verdi (arr. Strauss) Neue Melodien Quadrille
  2. Valse Finale et Révérence, G. Verdi Valse in Sol (Gattopardo)

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.