La cerimonia in ricordo delle vittime del terrorismo e delle stragi

Giorno della memoria: cerimonia col Presidente Mattarella; la testimonianza di Lorenzo Conti

di Paolo Padoin - - Cronaca, Politica

Stampa Stampa

9-maggio-giornata-vittime-del-terrorismoROMA – Si svolge lunedì 9 maggio alle 11.30 nell’Aula di Montecitorio, alla presenza del Capo dello Stato, Sergio Mattarella, la cerimonia per il “Giorno della memoria” delle vittime del terrorismo e delle stragi. L’appuntamento, con diretta su Rai2, sul canale satellitare e sulla webtv della Camera, sarà introdotto dall’esecuzione dell’Inno nazionale da parte del Coro dell’Istituto comprensivo Virgilio di Roma. Seguiranno le testimonianze di Giorgio Bazzega, figlio di Sergio, maresciallo di pubblica sicurezza, ucciso con Vittorio Padovani, vicequestore, a Sesto San Giovanni, durante una perquisizione domiciliare nell’abitazione del brigatista rosso Walter Alasia; Massimo Coco, figlio di Francesco, giudice, ucciso insieme a due sottoufficiali della sua scorta da militanti delle Brigate rosse; Lorenzo Conti, figlio di Lando, ex sindaco di Firenze ed esponente del Partito repubblicano italiano, ucciso da militanti delle Brigate rosse; Vittorio Occorsio, nipote di Vittorio Occorsio, sostituto procuratore ucciso a Roma da un commando di Ordine nuovo; Anna Tonelli, studentessa dell’Istituto comprensivo 4 Bologna Scuola media Panzini.

Al termine il Presidente della Repubblica, con la Presidente della Camera dei deputati e con il Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo, Dario Franceschini, procederà alla consegna delle targhe alle scuole vincitrici del concorso nazionale “Tracce di memoria”.

Tag:,

Paolo Padoin

Paolo Padoin

già Prefetto di Firenze
paolo.padoin@firenzepost.it

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.