Dopo l'approvazione della legge

Unioni civili: «Venite a Capannori, vi sposo io». L’invito del sindaco contro la Lega Nord

di Redazione - - Cronaca, Politica

Stampa Stampa

matrimonio gay«CAPANNORI – Di fronte al diniego di alcuni sindaci a celebrare matrimoni tra persone dello stesso sesso è intervenuto il primo cittadino di Capannori, Luca Menesini: «Venite a Capannori, vi sposo io».

«Leggo dalla stampa nazionale che Salvini (Lega Nord) – è scritto su alcuni post pubblicati su facebook da Menesini – dice ai sindaci leghisti di non celebrare le unioni civili. Due minuti dopo che il nostro Paese ha compiuto un passo di civiltà, la destra vuole subito riportarlo indietro. Invito i cittadini di quei Comuni a cui sarà negato un diritto sancito dalla legge, ovvero unirsi civilmente con la propria compagna o compagno, a venire a Capannori per celebrare l’unione. Così vedrete la nostra terra, che è bellissima, oltre che accogliente, aperta e democratica! Oggi è un giorno di festa per tutti! L’Italia ha per la prima volta una legge sulle unioni civili. Come sindaco sarò lieto di celebrare a Capannori anche l’amore fra le persone dello stesso sesso».

Tag:,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.