Accolti dal Sottosegretario Ilaria Borletti Buitoni e dal Soprintendente Marco Ciatti

Firenze: principi giapponesi accolti a palazzo Medici Riccardi, poi giornata dedicata all’arte

di Redazione - - Cultura

Stampa Stampa

Arte: principe Giappone visita restauri 'Opificio' Firenze

FIRENZE – Il principe del Giappone Akishino e la principessa Kiko sono a Firenze nell’ambito delle celebrazioni per i 150 anni delle relazioni diplomatiche tra Italia e Giappone.  Accolti dall’assessore alla cooperazione e relazioni internazionali del Comune Nicoletta Mantovani e dalla vice presidente dell’Area metropolitana Brenda Barnini, hanno assistito, nel cortile del palazzo, all’esibizione degli sbandieratori del calcio storico fiorentino. Poi, è stata la volta del concerto tradizionale giapponese Sakura-Kimachi. Infine, il coro dei bambini italo-giapponesi che hanno intonato ‘Volare’ tra gli applausi del pubblico.

Accolti dal Sottosegretario di Stato Ilaria Borletti Buitoni e dal Soprintendente Marco Ciatti, hanno visitato i laboratori dell’Opificio delle Pietre Dure dove sono in restauro alcuni dei massimi capolavori dell’arte italiana in restauro, tra cui l’Adorazione dei Magi di Leonardo da Vinci e la Porta Sud del Battistero, opera di Andrea Pisano. Ai laboratori di restauro della Fortezza da Basso, con il direttore delle Gallerie degli Uffizi Eike Schmidt, hanno visto l’Adorazione dei Magi di Leonardo da Vinci il cui restauro è ormai entrato nella fase finale. Poi la visita in forma privata della Galleria degli Uffizi, del Corridoio Vasariano e di Palazzo Pitti. In chiusura di giornata, la visita al Museo di Storia Naturale La Specola.

 

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.