Molte delle coltellate avrebbero raggiunto punti vitali

Firenze: ammazzata in auto dall’ex marito con 40 fendenti. L’esito dell’autopsia

di Redazione - - Cronaca

Stampa Stampa

20040316 - GENOVA - CRO - BIMBI MORTI A GENOVA: PM DISSEQUESTRA ASILO PER BONIFICA IN CORSO LE DUE AUTOPSIE ALLA PRESENZA DI SPECIALISTI. L'ingresso dell' Istituto di Medicina Legale di Genova, dove questa mattina e' in corso l' autopsia sui cadaveri dei due bimbi, morti per sospetta meningite. Luca Zennaro / ANSA -CD

FIRENZE – È stata raggiunta da più di quaranta coltellate Michela Noli, la donna di 31 anni uccisa dall’ex marito Mattia Di Teodoro, che poi si è tolto la vita, la sera del 15 maggio scorso a Firenze. È quanto emerge dai primi risultati dell’autopsia disposta dal pm Vincenzo Ferrigno. Secondo quanto appreso, molte delle coltellate (all’esame esterno erano sembrate una ventina) avrebbero raggiunto punti vitali lesionando organi interni. La mattina del 15 maggio Di Teodoro si era recato a casa del nuovo compagno della donna, trovandoli insieme. Secondo quanto accertato dagli investigatori, sapeva che lei era lì poiché aveva installato un gps sulla sua auto. Si tratta di un collare gps per cani, trovato questa mattina dalla polizia che ha ispezionato la vettura. Ancora da stabilire come funzionasse l’apparecchio.    Solitamente questo tipo di gps, facilmente acquistabile su siti internet specializzati, è collegato al cellulare attraverso un’applicazione ed è dotato di batterie della durata di alcune settimane.

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.