Al Teatro Verdi giovedì 19 maggio

Firenze: l’ORT chiude la stagione con Daniele Rustioni e Francesca Dego in concerto

di Roberta Manetti - - Cronaca, Cultura

Stampa Stampa

 

La violinista Francesca Dego

La violinista Francesca Dego, solista nel concerto dell’ORT diretto da Daniele Rustioni

FIRENZE – Il direttore principale dell’Orchestra della Toscana (ORT), Daniele Rustioni, viene a chiuderne la 35esima stagione concertistica con quattro concerti in regione. Violino solista sarà Francesca Dego, allieva di Salvatore Accardo, acclamata ormai in tutto il mondo.

La prima delle quattro date è mercoledì 18 maggio al Politeama di Poggibonsi; seguono il Teatro Verdi di Firenze (giovedì 19), la Chiesa di Sant’Agostino a Siena (venerdì 20) e il Teatro Garibaldi a Figline Valdarno (sabato 21).

Francesca Dego ha suonato con le più prestigiose orchestre italiane e straniere, al fianco di direttori e solisti illustri come Hogwood, Gelmetti, Levi, Renzetti, Ferro, Kovatchev, Marshall, Matheuz, Meneses, Nordio, Lisiecki, Stark, Videnoff, Viotti e Zhang. Nel 2008 è stata la prima violinista italiana ad entrare, dal 1961, in finale al Premio Paganini di Genova, vincendo il riconoscimento speciale “Enrico Costa” riservato al più giovane finalista. Quattro i Cd già incisi, tra cui l’integrale delle Sonate per violino e pianoforte di Beethoven e i 24 Capricci di Paganini (Deutsche Grammophon), suonati sul Guarneri del Gesù appartenuto a Ruggiero Ricci.

Proprio di Paganini la Dego esegue con l’ORT il «Concerto n.1 per violino e orchestra op.6», composto nel 1815-16 ma mai pubblicato dal compositore, un po’ perché era gelosissimo delle sue composizioni, un po’ perché non voleva darne una versione definitiva per  sentirsi libero, ogni volta che lo suonava, di modificarlo a piacimento.

Apre la serata in ouverture dall’Italiana in Algeri, l’opera buffa che contribuì a creare la fama di Rossini. Rustioni conclude concerto e stagione con la Sinfonia Renana di Schumann, con la quale il compositore volle celebrare la civiltà e l’anima tedesca. Un omaggio a quella terra amatissima, all’incanto dei paesaggi della Renania, che lo stesso Schumann definì “quadro di vita sul Reno”; il fiume in cui di lì a poco Schumann si sarebbe gettato in preda alla follia.

Daniele Rustioni e Francesca Dego, condivideranno con l’Orchestra della Toscana anche la tournée in Sudamerica, in programma dal 25 maggio al 2 giugno che toccherà quattro stati e le città di Quito, Lima, Buenos Aires e Santiago del Cile.

mercoledì 18 maggio 2016 Poggibonsi, Teatro Politeama ore 21

giovedì 19 maggio 2016 Firenze, Teatro Verdi (via Ghibelina 99), ore 21

venerdì 20 maggio 2016 Siena, Chiesa di Sant’Agostino ore 20.30

sabato 21 maggio 2016 Figline Valdarno, Teatro Garibaldi ore 21

Orchestra della Toscana diretta da Daniele Rustioni; violino solista: Francesca Dego 

Gioacchino Rossini, L’Italiana in Algeri, ouverture

Niccolò Paganini, Concerto n.1 per violino e orchestra op.6

Robert Schumann, Sinfonia n.3 op.97 ‘Renana’

Prezzi: Teatro Verdi | Stagione Concertistica – Posti numerati I settore €16 intero – €14 ridotto; II settore €13 intero – €11 ridotto (tutti più diritti di prevendita) Biglietti in vendita presso la Biglietteria del Teatro Verdi (tel. 055 21.23.20 – orario 10/13 e 16/19) e presso tutti i punti del Circuito Regionale Box Office. On line su www.teatroverdionline.it Per le date in regione, contattare i singoli teatri.

Tag:, , , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.